Serate Musicali

Vai ai contenuti

Menu principale:


«Vogliamo Milano capitale della musica nel mondo»

COSTRUIAMOLA INSIEME




Cerchiamo anche volontari per la musica, per la promozione.
La Musica Vi Aspetta! Da Amici, da Protagonisti!


 
Lunedì 8 Febbraio 2016 – ore 21.00

Sala Verdi del Conservatorio
Via Conservatorio, 12 Milano





Pianista
ANGELA HEWITT


Programma

D. SCARLATTI

Sonata in re minore K. 9
Sonata in do maggiore K. 159
Sonata in si minore K. 87
Sonata in la maggiore K. 24
Sonata in si minore K. 377
Sonata in re maggiore K. 96

J. S. BACH
Partita n. 2 in do minore BWV 826

D. SCARLATTI
Sonata in do maggiore K. 513
Sonata in fa maggiore K. 82
Sonata in la minore K. 109
Sonata in re minore K. 141
Sonata in fa minore K. 481

L. V. BEETHOVEN
Sonata n. 26 in mi bemolle maggiore, op. 81a "Les Adieux"

Scarica il libretto di sala

Acquista on line

Biglietti: Intero € 20,00 - Ridotto € 15,00

Lunedì 15 febbraio 2016 alle ore 21.00 nella Sala Verdi del Conservatorio (Via Conservatorio, 12 - Milano)

l’Orchestra KREMERATA BALTICA con Direttore e Solista GIDON KREMER
eseguirà:

R. SCHUMANN
         Bilder aus Osten, op. 66 per orchestra d’archi (arr. Fr. Hermann)
F. MENDELSSOHN  Concerto per violino in re minore MWV O3
M. WEINBERG          Quintetto per pianoforte op. 18 (arr. per orchestra di G. Kremer/A. Pushkarev)
                                     (
Juliana Avdeeva al pianoforte)

Biglietti: Intero € 35,00 - Ridotto € 30,00

Scarica il libretto di sala


Il concerto verrà preceduto da un
incontro con il «Museo del Violino di Cremona», alle ore 19.30 nel Foyer Alto del Conservatorio, in cui verrà presentato il violino di Nicolò Amati " Lam ex Collin 1669", su cui Gidon Kremer suonerà alla fine del concerto.

Eccone la breve storia:


Arcetri, 20 novembre 1637: Galileo Galilei chiede consigli a un suo discepolo, fra Fulgenzio Micanzio, per l’acquisto di un violino da donare a un nipote. La risposta, dopo aver sentito il parere di Claudio Monteverdi a Venezia, è chiara:
gli strumenti da Cremona sono incomparabilmente gli migliori, anzi che portano il non plus ultra . In quell’anno in città è attivo un solo liutaio: Nicolò Amati.
La sua è una figura particolarmente importante. Non solo realizza strumenti di eccellente qualità ma nella sua nella bottega, a partire dal 1640, si forma una nuova generazione di artigiani: se per alcuni, come Andrea Guarneri, è documentata la frequentazione della bottega e un rapporto personale molto profondo per altri, quali Francesco Rugeri e Antonio Stradivari, l’insegnamento è evidente nei tratti delle loro opere. Leggerezza, eleganza e perfette proporzioni caratterizzano l’aspetto generale del violino
Lam ex Collin del 1669. Nel nome è riassunta la storia dello strumento, in passato probabilmente appartenuto al compositore francese François Collin de Blamont e oggi nella collezione di Eva e Arthur Lerner Lam. È esposto al Museo del Violino di Cremona nell’ambito del progetto friends of STRADIVARI.

Seguirà proiezione di un cortometraggio sul Museo del violino.


Interverranno:
Virginia Villa, Direttore generale Fondazione Museo del Violino Antonio Stradivari
Fausto Cacciatori, Conservatore delle collezioni del Museo del Violino
Paolo Bodini, Presidente di Frends of Stradivari
Roberto Domenichino, Responsabile del social network del Museo del Violino e realizzatore del video.

Grazie dell’attenzione,
a presto

 


VESPRI D'ORGANO IN S.ALESSANDRO
Milano, Piazza Sant'Alessandro
7 Febbraio 2016 ore 17;30

N. BRUHNS (1665-1697)
Praeludium in sol maggiore

H.SCHEIDEMANN (1595-1663)
Galliarda in re minore
Canzona in fa maggiore

J.S. BACH 1685-1750)
Aria variata alla maniera italiana BWV989
(Preludio e fuga in re maggiore BWV532

Organista
JEANNE CHICAUD

Nata nel 1991 a Nantes (Francia) si è diplomata presso i conservatori di Nantes e Strasburgo in Organo sotto
la guida di Michel Bourcier e successivamente di Aude Heurtematte. Ha ottenuto con menzione nel giugno del
2013 il Diploma nazionale superiore professionale presso l'Accademia Musicale Superiore di Strasburgo. Attualmente
frequenta il biennio superiore accademico con Roberto Antonello presso il Conservatorio di Vicenza.
Ha suonato come solista e collaborando con formazioni corali e strumentali in Francia, Germania,
Lussemburgo e Italia.
Nel 2015 vince il primo premio della terza edizione del concorso nazionale « Rino Benedet » a Bibione (VE).
Insieme al trombettista Jean-Jacques Metz, ha inciso un CD « Fanfares, Concertos et Fantaisie »
(casa discografica ADF Bayard Musique) nel mese di giugno 2015.

ETERNE ARMONIE 2016
Terza edizione
DE LA MUSIQUE AVANT TOUTE CHOSE

A cura di Amici delle Serate Musicali
in collaborazione con Institut français Milano

Institut français Milano, C.so Magenta 63
21 – 28 gennaio e 11 – 18 febbraio 2016



È in programma dal 21 gennaio al 18 febbraio 2016 presso l’Institut français Milano la terza edizione della rassegna "Eterne armonie", che sarà intitolata "De la musique avant toute chose".

La rassegna è organizzata dall’Associazione Amici delle Serate Musicali, in collaborazione con l’Institut français Milano.

PROGRAMMA


Giovedì 21 gennaio, ore 19.30
- LES UNS ET LES AUTRES (BOLERO)
Con Robert Hossein, Nicole Garcia, Geraldine Chaplin
Regia di Claude Lelouch, Francia, 1981, 173’, versione originale francese

É la storia ambientata fra il 1936 e il 1980 di quattro famiglie, che appartengono a quattro nazioni diverse: Stati Uniti, Urss, Germania, Francia e hanno in comune il gusto della musica tipica del loro Paese: il jazz per la famiglia americana, il balletto per quella russa, la musica di cabaret per quella francese e la musica classica per la famiglia tedesca. Questa passione musicale sarà trasmessa ai figli e ai figli dei figli.
Il film termina con un immenso concerto tenuto a Parigi per l'Unicef e per la Croce Rossa, in cui si rivedono, in una carrellata, direttamente o tramite la TV, tutti i personaggi sopravvissuti invecchiati e i loro figli, mentre il ballerino Serghei danza il Bolero di Maurice Ravel.

Giovedì  28 gennaio, ore 19.30
- LE BATTEUR DU BOLERO
Regia di Patrice Leconte, cortometraggio, Francia, 1992, 8’, versione originale francese
Con Jacques Villeret, Laurent Petitgirard

Cortometraggio costituito da un unico piano sequenza, che inizia da un dettaglio dei piedi del direttore di un'orchestra, si allarga all'intera orchestra, che esegue il Bolero di Ravel, vi gira intorno e si sofferma a inquadrare il batterista (dalla sua destra) in un piano medio che dura per tutto il resto del cortometraggio.
A seguire:
- UN COEUR EN HIVER (UN CUORE D’INVERNO)
Regia di Claude Sautet, Francia, 1992, 92’, versione originale francese
Con Daniel Auteuil, Emmanuelle Béart, André Dussollier, Maurice Garrel
Leone d'argento alla 49ª Mostra di Venezia.

Maxime e Stéphane, legati da vincoli professionali, sono liutai apprezzati dalla raffinata clientela e hanno caratteri molto diversi. Maxime è l'amministratore, Stéphane un artista dalle mani d'oro. Insieme sanno costruire strumenti musicali e automi dai complicati meccanismi. Maxime ha una storia importante con Camille, una giovane e affascinante violinista mentre Stéphane, con il suo carattere schivo, sembra ignorare una vicenda che lo riguarda. Ma è proprio la sua sobrietà che attira l'attenzione di Camille. La donna non nasconde la sua attrazione e Stéphane sembra ricambiare…


Giovedì 11 febbraio, ore 19.30
- TOUS LES MATINS DU MONDE (TUTTE LE MATTINE DEL MONDO)
Regia di Alain Corneau, Francia, 1991, 115’, versione originale francese
Con Gérard Depardieu, Jean-Pierre Marielle, Anne Brochet

Ormai anziano, Martin Marais, prima allievo di Jean-Baptiste Lully e poi compositore al servizio del re Luigi XIV, ripercorre con la memoria il suo itinerario umano e artistico, legato alla figura del suo maestro, il signore di Sainte Colombe, originale figura di musicista austero e schivo, appassionato dall'amore per la sua arte, che egli vuole tener lontana dal fasto della corte e dalle false lusinghe della mondanità.

Giovedì 18 febbraio, ore 19.30
- DIVA
Regia di Jean-Jacques Beineix, Francia, 1982, 115’, versione originale francese
Con Richard Bohringer, Roland Bertin, Frederic Andrei

Un postino di Parigi innamorato di una cantante lirica ha registrato la voce della sua diva. Una ragazza, prima di venire assassinata, ha registrato una denuncia in cui un'alta personalità della polizia è accusata di sfruttamento della prostituzione. Tutto il film è giocato sulla folle corsa del postino che è in possesso di entrambe le registrazioni: nonostante la caccia dei cattivi, ne uscirà vivo.

INGRESSO
Institut français Milano: ingresso libero fino a esaurimento posti
Corso Magenta 63 – Milano


INFO: ufficiostampa@seratemusicali.it | Tel. +39 02 29408039





Serate Musicali , rinnova l’impegno a favore di  una mobilità sostenibile, la mobilità ciclistica in area urbana, aderendo,  anche per la  Stagione 2015/16, all'iniziativa promossa dall'Università Statale di Milano "Teatro,Cinema,Concerti...in BICI"
Chi viene in BICI mostrando in cassa la luce di posizione, la chiave del lucchetto, il casco,… e/o l’abb. BikeMi,  potrà acquistare un biglietto ridotto a € 5,00


Maggiori informazioni qui

____________________________________________________________________________________________________




Agevolazioni e Carnet di Concerti di Serate Musicali Stagione 2015-2016
a studenti e collaboratori dell'Università degli Studi di
Milano con tesserino universitario e documento d’identità.

Maggiori informazioni qui

Gentili Amici,
con il 2015 siamo quasi a 50 anni d’attività.
Nella Sala Verdi del Conservatorio siamo al quarantennio: protagonista d’apertura fu Gyorgy Czffra il 20 ottobre del 1975.
E fu la terza tappa del nostro cammino.
In questi quasi 50 anni d’attività (diventati ben presto Milizia "PRO VERITATE"), abbiamo messo insieme un ALBO D’ORO di Artisti e Orchestre, riconosciuto oggettivamente e autorevolmente come un UNICUM in Italia.
Quanto alla milizia PRO VERITATE, l’UNICUM non lo è soltanto in Italia. La cosa è troppo evidente, per perderci in disquisizioni esplicative. Pensiamo solo alla RIABILITAZIONE da parte nostra, del nostro e del Vostro CHERKASSKI, che da Londra e New York ebbe il "gran rifiuto"! (E anche dall’Italia ufficiale).
A tutti sarà offerto il nostro ALBO D’ORO!
La Vostra conferma all’imminente Stagione, all’abbonarsi, al condividere con noi l’aspro cammino, nello strazio delle difficoltà e nella consolazione delle cose "storiche" che mettemmo e ancora metteremo insieme (col Vostro aiuto).

La "nuova" stagione è la più perigliosa. Come può non esserlo? Non è questa la più grande crisi d’Italia (compreso il ’29)?
Arruolatevi nel piccolo esercito delle «Serate Musicali- PRO VERITATE». Sarete "Soldati della Verità".
Non dimenticate il lato terreno (chiamatelo anticipo o come volete Voi)!
SOTTOSCRIVETE L’ABBONAMENTO DA SUBITO!

PS. Cerchiamo anche volontari per la musica, per la promozione.
A chi porterà 5 nuovi abbonati, doneremo 10 biglietti (o più)!
Vi aspettiamo! La Musica Vi Aspetta! Da Amici, da Protagonisti.
Le Vostre
SERATE MUSICALI

Social networks links:

           









   

 










         





 





      








_______________________________________________________________________________________________________

SERVIZIO ABBONAMENTI E SEGRETERIA AMMINISTRATIVA
Telefono 02 29409724

SEGRETERIA ARTISTICA
Galleria Buenos Aires, 7 – 20124 Milano
Telefono 02 29408039  Fax 02 29406961

SEDE LEGALE
Via Settala, 72 – 20124 Milano
P.I. 10099820150 – Cod. Fisc. 80103690154

________________________________________________________________________

 
Torna ai contenuti | Torna al menu