Sassofono JOSSY BOTTE – Contrabasso STEFANO CASCIOLI – Pianoforte MASSIMO CARRIERI

Giovedì 25 ottobre 2018 – ore 19.00
Sala Agorà del Boston Consulting Group – Via Foscolo 1 – Milano

 

Musiche di Sonny Rollins, John Coltrane, Wayne Shorter, Dizzy Gillespie, Duke Ellington, Charlie Parker e Thelenious Monk.

…………………………………………………………………….

STEFANO FASCIOLI

Inizia lo studio del contrabbasso nel 2004 con Alex Orciari, successivamente ai Civici Corsi di Jazz del Comune di Milano. Ha studiato con Lucio Terzano, Franco Cerri, Maurizio Franco, Tony Arco, Gabriele Comeglio. Nel 2010 si iscrive al Corso di Diploma Triennale in Contrabbasso Jazz presso il Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano. Qui studia con Attilio Zanchi e segue le lezioni di Tino Tracanna, Riccardo Luppi, Giovanni Falzone, Greg Burk, Massimo Colombo. Nel 2015 conclude il percorso in Conservatorio con una tesi su Charlie Haden. Attivo come freelance, prende parte negli anni a numerosi progetti in ambito jazzistico. Collabora stabilmente con Getemono Quartet (con Graziano Gatti, Paolo Guarnieri, Stefano Lazzari), Bleach Fourtet (con Graziano Gatti, Massimo Betti, Alessio Russo), Songs For Ray (con Graziano Gatti, Massimo Betti, Gionata Giardina), Pictures Trio (con Massimo Betti e Gionata Giardina). Lavora con molti gruppi e artisti nell’ambito della musica d’autore e popolare, su tutti La Fonomeccanica, Mariage a Trois, Stefano Vergani, Roberta Carrieri. Prende parte, come musicista, a diversi spettacoli teatrali. Da menzionare le collaborazioni con i Mercanti di Storie di Massimilano Loizzi, con Stefano Orlandi e Matilde Facheris della compagnia teatrale ATIR, con MatèTeatro.

…………………………………………………………………….

JOSSY BOTTE

Nasce in Sicilia nel 1987 e intraprende fin da giovanissimo gli studi musicali: inizia con batteria e pianoforte per concentrarsi poi sugli strumenti a fiato. Frequenta il corso di clarinetto per 5 anni al Conservatorio Bellini di Catania e si iscrive poi all’Accademia Musicale Siciliana dove inizia a studiare sassofono e armonia jazz. Nel 2008 si iscrive al corso di Musica Jazz al Conservatorio Scontrino di Trapani e l’anno successivo vince una borsa di studio Erasmus per l’Artez Conservatorium di Enschede. Proprio in Olanda ha la possibilità di dar vita a collaborazioni artistiche con musicisti di tutta Europa e crea inoltre un trio con cui intraprende un tour di due mesi in Turchia. Tornato in Italia consegue la laurea con 110 e lode al Conservatorio di Trapani. Nel 2012, grazie alla partecipazione alle Clinics di Umbria Jazz, vince una borsa di studio per il “Berklee College of Music” di Boston e, contestualmente, viene selezionato come arrangiatore per il concerto di apertura dell’Umbria Jazz Winter svoltosi a Orvieto nel dicembre dello stesso anno. Nel 2016 consegue la laurea summa cum laude in Jazz Composition and Performance al “Berklee College of Music”. A Boston ha la possibilità di studiare con alcuni tra i più grandi maestri e musicisti jazz del mondo: Hal Crook, George Garzone, Greg Hopkins, Ed Tomassi, Jim Odgren, Tia Fuller, ecc. Tornato in Italia, si stabilisce a Milano dove si dedica all’insegnamento e all’attività concertistica.

…………………………………………………………………….

MASSIMO CARRIERI

Pianista e compositore di formazione classica e jazzistica. Diploma in Organo e Composizione al “G. Verdi” di Milano seguito da quello in musica Jazz, il perfezionamento in musica per film all’Accademia Chigiana di Siena e al Berklee College di Boston, esperienze e collaborazioni dal teatro al pop, dal musical alla tv. Originario di Martina Franca, milanese d’adozione, ha studiato organo con Giancarlo Parodi, pianoforte jazz con Antonio Zambrini, composizione con Marco Tutino e Gianni Possio, arrangiamento con Renato Serio e Pino Jodice, musica da film con Luis Bacalov. Strumentista, compositore e arrangiatore, ha collaborato con I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Cantelli di Milano, l’Orchestra Internazionale d’Italia, Verdi Jazz Orchestra, Salerno Jazz Orchestra e con artisti internazionali come Antonella Ruggero, Chiara Civello, Fabrizio Bosso, Nicola Conte, Marco Tamburini, Lica Cecato, Gianluigi Trovesi, Charles Hayward, Roberta Mameli, Cristina Zavalloni, Serena Fortebraccio, Chris Marianetti, Land Observation, Massimiliano Pitocco e gli “Aire de Tango”, Nico Morelli, Achille Succi, Vertere String Quartet, Phil Rex e Sam Bates, Luca Dirisio, i comici Maurizio Crozza e Gioele Dix, lo scrittore Donato Carrisi. Sue partiture sono state dirette da Alessandro Ferrari, Ermir Krantja, Alberto Veronesi. Realizza arrangiamenti per programmi televisivi Rai, scrive musica di scena per spettacoli teatrali, è autore con Andrea Ponzano del tema di “Favola”, la campagna pubblicitaria “Lavazza” lanciata da Armando Testa. Nel 2007 pubblica “Seven”, album d’esordio che lo presenta al pubblico come composer/performer. Seven segna l’inizio di un nuovo personale percorso artistico: sette composizioni per pianoforte che lo porteranno da New York a Melbourne. Al rientro  in Italia pubblica “Zahir”, un concept album in cui affiorano atmosfere tipicamente “world music”, un’opera introspettiva, simbolica, dai contenuti spirituali. Nel disco sono ospiti la cantante salentina Imma Giannuzzi (Arakne Mediterranea) e Salah addin Roberto Re David, musicista collegato alla tradizione islamica di provenienza sufi. Recentemente ha diretto “La febbre del sabato sera”, musical con la regia di Claudio Insegno. Ha preso parte a Time Zones, Sound Res, Melbourne Italian Festival, Corciano Festival, UNESCO Jazz Festival, Piano City Milano, Jazzit Festival, Risonanze Expo, Milano per Gaber, Festival della Valle d’Itria.

Condividi