Category Archives: Attività degli Amici delle Serate Musicali

«PAGANINI, divo e manager»

Mercoledì 27 Giugno 2018, ore 21:00
SOCIETÀ DEL GIARDINO – SALONE  D’ORO – Via San Paolo, 10 – Milano

societa giardino new logo                            

Maggiori dettagli sull’evento

 

FRANCESCA BONAITA Diplomata a diciassette anni con lode presso il Conservatorio Verdi di Milano, vincendo il Premio Pina Carmirelli quale miglior violinista dell’anno accademico, si perfeziona con Sergej Krylov, consegue il Master of Arts in Music Performance presso il Conservatorio della Svizzera Italiana e ivi ammessa al selettivo Corso di Laurea per solisti Master of Arts in Specialized Music Performance. Dal 2014 frequenta i corsi dell’Accademia Stauffer e Chigiana con Salvatore Accardo. Con il debutto alla Carnegie Hall di New York, ha intrapreso un’intensa attività solistica e cameristica per prestigiosi Teatri e rassegne in Italia e all’estero, in Germania, Austria, invitata a suonare al Musikverein di Vienna, in Svizzera, Francia, Inghilterra, Grecia, Romania e negli USA. È vincitrice di primi premi e assoluti in numerosi concorsi internazionali tra cui Soloist Vienna, Grand Prize Virtuoso Vienna 2017, 10th Loutraki International Competition, VII Premio Francesco Geminiani, European Music Competition Moncalieri, Premio Crescendo Firenze, XIX Rassegna Migliori Diplomati d’Italia Castrocaro, VI Concorso Fondazione Milano “C. Abbado”, XI Premio E.Cremonesi, XIX Valtidone International Competition, Solista e Orchestra Senzaspine con il Concerto di Ciaikovski. Le è stato assegnato il Premio Italia Giovane 2016, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

MARCO PANZARINO Nato a Milano, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “A.Boito”di Parma con E. Tagliavini e successivamente ha frequentato i corsi di perfezionamento di A. Ponce. Si è laureato in Materie Letterarie all’Università Cattolica di Milano con una tesi in Musicologia. Ha conseguito il Diploma Accademico di Secondo Livello in Chitarra con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con P. Cherici. Ha vinto numerosi concorsi tra cui l’“Auditorium” della RAI a Torino e il Concorso “Città di Parma”, eseguendo il Concerto per chitarra e orchestra d’archi di F. Margola.  Ha svolto intensa attività concertistica, sia come solista, che in formazioni cameristiche, presso Istituzioni italiane quali: Gioventù Musicale, Piccola Scala, Serate Musicali, Circolo della Stampa di Milano, Piccolo Regio di Torino, Autunno Musicale di Como, Sala Bossi di Bologna, San Filippo di Genova, Basilica dei Frari per il Carnevale Venezia, Teatro Regio di Parma e all’estero in Svizzera e Germania. Ha inciso per la casa editrice San Paolo. Unisce all’attività artistica quella didattica come docente di chitarra presso l’Istituto Comprensivo a indirizzo musicale “Q. di Vona” di Milano.

QUINTETTO DI FIATI HERMES

Domenica 24 Giugno ore 16:30
Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni 12 – 20121 Milano

museopoldipezzoli

Maggiori informazioni sull’evento qui

Il Quintetto di fiati Hermes nasce per volontà di un gruppo di giovani musicisti accomunati dalla voglia di suonare e di esplorare il repertorio originale e non per questo ensemble strumentale. Oltre alla normale attività accademica il Quintetto ha partecipato ai Corsi Speciali per questa formazione nell’ambito delle Masterclass tenutesi presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano quali quella del Quintetto Bibiena e del clarinettista Karl Leister.

Con il patrocinio dell’associazione culturale Novurgia ha avuto il suo debutto ufficiale all’interno della rassegna Studi Aperti / Geografie Emozionali nella suggestiva cornice del Palazzo Comunale di Ameno, sul Lago d’Orta. In ambito didattico ha svolto lezioni concerto volte a far conoscere al pubblico sia le numerose possibilità espressive d’insieme sia le caratteristiche peculiari di ciascuno strumento. Interessato al rapporto tra musica e poesia ha partecipato alla manifestazione “Parole e Musica” a Cernobbio, collaborando con l’attore Claudio Puglisi e all’inaugurazione del Centro Civico Socioculturale di Arzago d’Adda intitolato alla poetessa milanese Alda Merini.

Il Quintetto Hermes ha avuto modo di suonare in contesti prestigiosi quali la Triennale, la Fabbrica del Vapore, le Gallerie d’Italia e la Chiesa di San Babila a Milano, è stato invitato a esibirsi all’interno della rassegna “Emergency Days” organizzata da Emergency e alla rassegna Mito Fringe. Ha inoltre preso parte alla ”Notte Bianca di Brescia” costituendo il solo concerto di musica classica dell’evento.

Ha suonato numerose volte per “Serate Musicali” anche con il pianista Luca Schieppati.

 

 

Un ritratto di Arrigo Boito in nero

Giovedì 17 maggio 2018 – ore 19.00
Circolo Filologico  – Via Clerici 10, Milano – Sala Liberty 

 

Arrigo Boito (1842-1918), protagonista assoluto della Scapigliatura, ebbe passione per il gotico, l’oscurità. La sua opera più nota, Mefistofele (Scala, 1868), inizialmente cadde, per poi trovare in una nuova versione una via al repertorio. Di oscure magie tratta anche il suo secondo lavoro melodrammatico, Nerone, rappresentata postuma nel 1924, per volontà di Toscanini, che ne firmò un allestimento faraonico, con largo ricorso a masse in scena e nel décor imponente di Lodovico Pogliaghi. Un racconto su un autore capitale nelle vicende culturali italiane, tra letteratura e musica, nel segno del gotico, tra Gioconda e Mefistofele.

Narratore LUCA SCARLINI
Pianista SCIPIONE SANGIOVANNI

Maggiori dettagli sull’evento qui

……………………………………………………………………………………………………….

LUCA SCARLINI 

Scrittore, drammaturgo, performance artist, laureato in storia dello spettacolo a Firenze, insegna tecniche narrative alla Scuola Holden di Torino e ha collaborato con numerose istituzioni teatrali italiane ed europee (National Theatre di Londra, Festival MITO, compagnia Lod a Ghent, Festival Opera XXI ad Anversa, La Batie a Ginevra). Scrive per la musica e per la danza; tra i suoi lavori recenti la drammaturgia per King Arthur di Dryden/Purcell per la messinscena ed esecuzione di Motus con Sezione Aurea.  Dal 2004 al 2008 è consulente artistico del Festival MilanOltre al Teatro dell’Elfo di Milano.  È stato direttore artistico di TTv a Bologna, ha coordinato le attività della Capitale Mondiale del Libro a Torino. Ha insegnato Storia della Moda all’Accademia di Brera e a IED Moda a Milano, Barcellona e Firenze. Ha collaborato alle mostre Ispirazioni e visioni e Marilyn al Museo Ferragamo di Firenze e ha ripubblicato La penultima moda di Alfredo Panzini. Ha scritto numerosi saggi sulla relazione tra la moda e le arti, pubblicati in italiano e inglese. Tra i suoi libri recenti: Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate (Guanda), dedicato alla moda in Vaticano, Un paese in ginocchio (Guanda), La sindrome di Michael Jackson (Bompiani), Andy Warhol superstar (Johan and Levi), Siviero contro Hitler (Skira), Memorie di un’opera d’arte (Skira), Bianco tenebra (Sellerio), Teatri d’amore (Nottetempo). È stato il coordinatore del programma “Museo Nazionale” di Radio3. Collabora con Serate Musicali per diversi progetti alla Società del Giardino, alla GAM e alla Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani di Milano.

………………………………………………………………………………………………………….

SCIPIONE SANGIOVANNI

Vincitore del Rina Sala Gallo di Monza e dello Svetislav Stancic di Zagabria, è stato premiato al Premio Jaen, al Maria Canals di Barcellona, al Tbilisi International Piano Competition, al Concurso de Musica da Cidade do Porto, allo José Iturbi di Valencia e allo Scottish di Glasgow. È stato selezionato per le finali dei Concorsi: Van Cliburn, Gina Bachauer, Cleveland e William Kapell. Nel 2014 conquista il 1° premio al Debut International Piano Competition, riconoscimento che gli apre le porte della Carnegie Hall di New York. È regolarmente invitato a tenere recital a Milano, Bergamo, Lione, Croazia, etc… Si è esibito al Teatro La Fenice, al Teatro Bibiena, al Mozarteum, al Palau de la Musica, al Megaron Mousikis, alla Lisinski Hall, alla Salle Cortot, all’Università La Sapienza, nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano e alla Carnegie Hall. Nel 2015, in occasione del 330° anniversario della nascita di J. S. Bach, ha tenuto un recital al Museo del Teatro alla Scala di Milano sul pianoforte di Liszt. Ha collaborato come solista con l’Orchestra della Radio – Televisione Croata, con l’Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra e con l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Porto. Le sue registrazioni sono state trasmesse da Radio Catalunya, BR – Klassik, Radio Vaticana e Radio 3. Parallelamente all’attività concertistica, si dedica con passione all’insegnamento: ha tenuto masterclass sulla musica di Bach all’Accademia di Musica di Zagabria e all’Istituto “Vecchi – Tonelli” di Modena. La sua discografia comprende l’incisione della propria trascrizione de Le Quattro Stagioni di Vivaldi, nonché un disco dedicato a Bach. Ha trascritto per pianoforte solo anche le Quattro Stagioni Porteñe di Piazzolla, eseguite in prima assoluta al Festival Echos del Monferrato e presso le Gallerie d’Italia di Milano per Pianocity.  È ospite regolare di Serate Musicali – Milano dal 2009.

SI RACCOMANDA DI SPEGNERE TELEFONI CELLULARI

È VIETATO REGISTRARE SENZA L’AUTORIZZAZIONE DI ARTISTA E ORGANIZZAZIONE

luca_schieppati

Lezioni-concerto di Luca Schieppati VIII

Martedì 15 Maggio 2018 ore 18

Istituto dei Ciechi via Vivaio, 7, 20122 Milano MI

Ottavo incontro del ciclo di lezioni concerto  di Luca Schieppati  dal titolo:

Angeli, soldati e femmes fatales: vita, musica e teatro di Alban Berg

Offerta di partecipazione: Lezione singola: € 30 (per i soci), € 35 (per i non soci)
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
tel. 02 29408039 |
mail ufficiostampa@seratemusicali.it

 

CAPRICCI (III): «Il capriccio della pittura»

Mercoledì 9 maggio 2018 – ore 18:00 – Sala da ballo della Galleria d’Arte Moderna, Via Palestro 16, Milano

La serata è dedicata a Daniele Lombardi

Pianista ALFONSO ALBERTI

CAPRICCI (III): «Il capriccio della pittura»

Terzo di tre Capricci, nei quali si rifletterà su cosa significhi un “capriccio” che notiamo spesso nella musica: quello di cercare ispirazione al di fuori da se stessa, guardando alla letteratura, alla pittura, o alle immagini del reale. In questo terzo incontro si ascolteranno brani di compositori che furono anche pittori, come Alberto Savinio e Daniele Lombardi, o di compositori che pittori non furono ma che si ispirano esplicitamente all’arte visiva italiana: Gaslini con Rotella, Galante con Carrà e il giovane Michele Foresi con un brano scritto per l’occasione, su Nel sonno di Alberto Martini.

Maggiori dettagli sull’evento qui

ALFONSO ALBERTI Suona (il pianoforte) e scrive (libri sulla musica). Ha suonato al Konzerthaus di Vienna, al LACMA di Los Angeles, nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano, nella Cappella Paolina del Quirinale, al Teatro Bibiena di Mantova e alla Tonhalle di Düsseldorf. Ha pubblicato più di venti dischi solistici e cameristici. Il cd Stradivarius con il Concerto per pianoforte e orchestra di Goffredo Petrassi ha vinto il Premio della critica come miglior disco 2012 in Italia. Recente è l’uscita di Giorgio Gaslini. Murales promenade, per la stessa etichetta. Alfonso Alberti pubblica libri per gli editori LIM e L’Epos e cura edizioni musicali per Ricordi e Durand. Fra i suoi libri: La rosa è senza perché. Niccolò Castiglioni, 1966-1996 (LIM, 2012), Vladimir Horowitz (L’Epos, 2008), Le sonate di Claude Debussy (LIM, 2008). Dal 2017 è uno dei conduttori delle Lezioni di musica di Radio3. Di questo stesso anno è la sua prima raccolta di poesie, Due, volume a quattro mani con Gianni Bombaci per l’editore Il Raccolto.

 

 

La musica delle tenebre: un concerto per Dracula

Giovedì 10 maggio 2018 – ore 19.00
Circolo Filologico  – Via Clerici 10, Milano – Sala Liberty 

 

Dracula, capolavoro gotico di Bram Stoker, esce nel 1897, epoca di rivolgimenti violenti e di nuove tecniche che giungono. Il romanzo nero per eccellenza, mille volte portato al cinema, in teatro, nelle canzoni, in forma di opera lirica, viene narrato sulla falsariga del testo stokeriano, con musiche che esplorano tutte le sfumature del racconto, tra seduzione, brividi e terrore.

Narratore LUCA SCARLINI
Pianista ALFONSO ALBERTI

Maggiori dettagli sull’evento qui

……………………………………………………………………………………………………….

LUCA SCARLINI 

Scrittore, drammaturgo, performance artist, laureato in storia dello spettacolo a Firenze, insegna tecniche narrative alla Scuola Holden di Torino e ha collaborato con numerose istituzioni teatrali italiane ed europee (National Theatre di Londra, Festival MITO, compagnia Lod a Ghent, Festival Opera XXI ad Anversa, La Batie a Ginevra). Scrive per la musica e per la danza; tra i suoi lavori recenti la drammaturgia per King Arthur di Dryden/Purcell per la messinscena ed esecuzione di Motus con Sezione Aurea.  Dal 2004 al 2008 è consulente artistico del Festival MilanOltre al Teatro dell’Elfo di Milano.  È stato direttore artistico di TTv a Bologna, ha coordinato le attività della Capitale Mondiale del Libro a Torino. Ha insegnato Storia della Moda all’Accademia di Brera e a IED Moda a Milano, Barcellona e Firenze. Ha collaborato alle mostre Ispirazioni e visioni e Marilyn al Museo Ferragamo di Firenze e ha ripubblicato La penultima moda di Alfredo Panzini. Ha scritto numerosi saggi sulla relazione tra la moda e le arti, pubblicati in italiano e inglese. Tra i suoi libri recenti: Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate (Guanda), dedicato alla moda in Vaticano, Un paese in ginocchio (Guanda), La sindrome di Michael Jackson (Bompiani), Andy Warhol superstar (Johan and Levi), Siviero contro Hitler (Skira), Memorie di un’opera d’arte (Skira), Bianco tenebra (Sellerio), Teatri d’amore (Nottetempo). È stato il coordinatore del programma “Museo Nazionale” di Radio3. Collabora con Serate Musicali per diversi progetti alla Società del Giardino, alla GAM e alla Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani di Milano.

………………………………………………………………………………………………………….

ALFONSO ALBERTI  

Suona (il pianoforte) e scrive (libri sulla musica). Ha suonato al Konzerthaus di Vienna, al LACMA di Los Angeles, nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano, nella Cappella Paolina del Quirinale, al Teatro Bibiena di Mantova e alla Tonhalle di Düsseldorf. Ha pubblicato più di venti dischi solistici e cameristici. Il cd Stradivarius con il Concerto per pianoforte e orchestra di Goffredo Petrassi ha vinto il Premio della critica come miglior disco 2012 in Italia. Recente è l’uscita di Giorgio Gaslini. Murales promenade, per la stessa etichetta.

Alfonso Alberti pubblica libri per gli editori LIM e L’Epos e cura edizioni musicali per Ricordi e Durand. Fra i suoi libri: La rosa è senza perché. Niccolò Castiglioni, 1966-1996 (LIM, 2012), Vladimir Horowitz (L’Epos, 2008), Le sonate di Claude Debussy (LIM, 2008). Dal 2017 è uno dei conduttori delle Lezioni di musica di Radio3. Di questo stesso anno è la sua prima raccolta di poesie, Due, volume a quattro mani con Gianni Bombaci per l’editore Il Raccolto.

 

SI RACCOMANDA DI SPEGNERE TELEFONI CELLULARI

È VIETATO REGISTRARE SENZA L’AUTORIZZAZIONE DI ARTISTA E ORGANIZZAZIONE

Una giornata a Brescia

Tiziano, la pittura del Cinquecento, e la Pinacoteca Tosio Martinengo

Domenica 6 Maggio 2018

Programma:
Ore 8.15 Partenza da Milano via Palestro angolo via Marina (Metropolitana Rossa), in pullman riservato. Si raccomanda la massima puntualità!

Ore 10.00 Arrivo al Museo Santa Giulia, visita guidata in piccoli gruppi alla mostra Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia.

Ore 11.30 Trasferimento a piedi al Circolo Al Teatro, costeggiando il Parco Archeologico dove si potranno ammirare le opere di Mimmo Paladino, in esposizione temporanea (circa 20 minuti a piedi).

Ore 12.00 Arrivo al Circolo Al Teatro, che racchiude un magnifico affresco del Moretto. Concerto per violino e pianoforte di famose arie d’opera trascritte dal compo¬sitore bresciano Antonio Bazzini in una sala allestita per gli Amici delle Se¬rate Musicali

Ore 13.00 Lunch nella sala da pranzo del Circolo, che ci accoglie grazie al Presidente e all’amicizia di un socio.

Ore 14.30 Trasferimento a piedi alla Pinacoteca di Palazzo Tosio Martinengo, recentemente riaperta al pubblico, per visitare le straordinarie collezioni di opere, da Raffaello a Moretto. Ingressi in due gruppi, ore 14.45 e ore 15.

Ore 16.30 Trasferimento in pullman alla Collegiata dei Santi Nazaro e Celso, per ammirare il polittico realizzato da Tiziano per il vescovo Altobello Averoldi.

Ore 17.30 Partenza per Milano, arrivo previsto ore 19.00 circa in via Palestro.

I posti sono limitati, si consiglia di prenotare quanto prima. Per informazioni e prenotazioni:
Serate Musicali: ufficiostampa@seratemusicali.it, tel.02-29408039

Contributo per persona: 120 euro (110 per Amici delle Serate Musicali), comprensivo di viaggio, visite guidate, concerto e pranzo.
Pagamento da effettuarsi tramite bonifico bancario: IBAN: IT 77 T 03075 02200 CC8500355220
Oppure presso gli organizzatori e gli uffici delle Serate Musicali

Associazione Amici delle Serate Musicali
Galleria Buenos Aires, 7 – 20124 Milano – Tel 02 29408039 – Fax 02 29406961
e. mail: ufficiostampa@seratemusicali.it – www.seratemusicali.it
P.I 07743000965 – IBAN IT 77 T 03075 02200 CC8500355220

Chitarrista Marco Panzarino

Domenica 22 Aprile ore 16:30
Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni 12 – 20121 Milano

museopoldipezzoli

“A corde pizzicate nel ‘700”

Maggiori informazioni sull’evento qui

 

MARCO PANZARINO: nato a Milano, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “A. Boito” di Parma con E. Tagliavini e successivamente ha frequentato i corsi di perfezionamento di A. Ponce. Si è laureato in Materie Letterarie all’Università Cattolica di Milano con una tesi in Musicologia. Ha conseguito il Diploma Accademico di Secondo Livello in Chitarra con il massimo dei voti al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano con P. Cherici.
Ha vinto numerosi concorsi tra cui l’“Auditorium” della RAI a Torino e il Concorso “Città di Parma“, eseguendo il Concerto per chitarra e orchestra d’archi di Margola. Ha svolto intensa attività concertistica, sia come solista, che in formazioni cameristiche, presso Istituzioni italiane quali: Gioventù Musicale, Piccola Scala, Serate Musicali, Circolo della Stampa di Milano, Piccolo Regio di Torino, Autunno Musicale di Como, Sala Bossi di Bologna, S. Filippo di Genova, Basilica dei Frari per il Carnevale Venezia, Teatro Regio di Parma e all’estero in Svizzera e Germania.
Ha inciso per la casa editrice Sanpaolo.
Unisce all’attività artistica quella didattica come docente di chitarra presso l’Istituto Comprensivo a indirizzo musicale “Q. di Vona” di Milano.

……………………………………………………………………………………………….

CLAUDIO BALLABIO : nato a Seveso, si è diplomato in chitarra a Milano con A. Barbieri e ha conseguito il diploma accademico di secondo livello in chitarra presso il Conservatorio di Milano, con Paolo Cherici, con il massimo dei voti.
Ha svolto attività concertistica in Italia e in tournées in Libano, Germania, Austria, Inghilterra e Olanda. É stato interprete di Concerti per due chitarre e orchestra in prima esecuzione e ha presentato in diverse occasioni lavori monotematici in collaborazione con importanti istituzioni quali i Pomeriggi Musicali, il Piccolo Teatro, la Società italiana di musica contemporanea, ecc.
Ha al suo attivo diverse registrazioni discografiche con gruppi cameristici e come solista. Negli ultimi anni ha collaborato con il chitarrista jazz Franco Cerri.

 

CAPRICCI (I)

    

Mercoledì 18 aprile 2018 – ore 18:00

Sala da ballo della Galleria d’Arte Moderna, Via Palestro 16, Milano

Il capriccio della poesia

Primo di tre Capricci, nei quali si rifletterà su cosa significhi un “capriccio” che notiamo spesso nella musica: quello di cercare ispirazione al di fuori da se stessa, guardando alla letteratura, alla pittura, o alle immagini del reale.

Maggiori dettagli sull’evento

LAURA CATRANI: Considerata dalla critica interessante e coraggiosa voce di riferimento per il repertorio del Novecento e contemporaneo, duttile e musicale nella doppia veste di cantante e attrice, Laura Catrani ha intrapreso in giovane età gli studi musicali, diplomandosi a pieni voti in Canto e in Musica Vocale da Camera presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e quelli di recitazione presso la Scuola Civica d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. É stata interprete di numerose esecuzioni di compositori moderni e contemporanei e di opere in prime mondiali tra le quali “Il dissoluto assolto” di Azio Corghi (Teatro La Scala di Milano), “Leggenda” e “Il suono giallo” di Alessandro Solbiati (Teatro Regio di Torino e Teatro Comunale di Bologna), “La metamorfosi” di Silvia Colasanti (Maggio Musicale Fiorentino) e “Il gridario” e “Forést” di Matteo Franceschini (Biennale di Venezia e Teatro Comunale di Bolzano). Affianca al repertorio del Novecento anche quello operistico tradizionale, distinguendosi nei ruoli mozartiani e settecenteschi. Tra i direttori con cui ha lavorato si ricordano Gianandrea Noseda, Stephan Anton Reck, Daniele Rustioni, Christian Arming, Jonathan Webb, Fabio Biondi e Alan Curtis. Ha inciso per le etichette Naxos e Stradivarius musiche di Mercadante, Solbiati, Bulfon, Ghisi, Castiglioni e Gutman.

……………………………………………………………………………………………………

ALFONSO ALBERTI: Suona (il pianoforte) e scrive (libri sulla musica). Ha suonato al Konzerthaus di Vienna, al LACMA di Los Angeles, nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano, nella Cappella Paolina del Quirinale, al Teatro Bibiena di Mantova e alla Tonhalle di Düsseldorf. Ha pubblicato più di venti dischi solistici e cameristici. Il cd Stradivarius con il Concerto per pianoforte e orchestra di Goffredo Petrassi ha vinto il Premio della critica come miglior disco 2012 in Italia. Recente è l’uscita di Giorgio Gaslini. Murales promenade, per la stessa etichetta. Alfonso Alberti pubblica libri per gli editori LIM e L’Epos e cura edizioni musicali per Ricordi e Durand. Fra i suoi libri: La rosa è senza perché. Niccolò Castiglioni, 1966-1996 (LIM, 2012), Vladimir Horowitz (L’Epos, 2008), Le sonate di Claude Debussy (LIM, 2008). Dal 2017 è uno dei conduttori delle Lezioni di musica di Radio3. Di questo stesso anno è la sua prima raccolta di poesie, Due, volume a quattro mani con Gianni Bombaci per l’editore Il Raccolto.

Musica e parola con Andrea Bacchetti II

MAMU Magazzino Musica – Via Francesco Soave, 3 – Milano
Sabato 14 aprile 2018 – ore 19:00

L. V. BEETHOVEN

Estratti dai Concerti n. 1 e n. 2
(in preparazione e a illustrazione del concerto del 23 aprile 2018 con l’ORCHESTRA DA CAMERA DELLA RAI)

ANDREA BACCHETTI: nato nel 1977, ha raccolto i consigli di Karajan, Berio, Horszowski, Siciliani. Debutta a 11 anni a Milano nella Sala Verdi con i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone. Da allora ha suonato ai festival di Lucerna, Salisburgo, Belgrado, Santander, Tolosa, Lugano, Sapporo, Brescia e Bergamo, Bologna, Roma, La Roque d’Anteron, Milano, La Coruna, Pesaro, Bellinzona, Ravenna, Ravello, Varsavia, Parigi, Spoleto (etc…) e in prestigiose sale quali: Konzerthaus, Salle Pleyel, Salle Gaveau, Rudolfinum, Teatro Coliseo, Auditorium Nacional de Espana, Foundacion Goulbenkian, Huelecourt Art Project, Kyoto Concert Hall (Kyoto), Parco della Musica (Roma);  Gewandhaus (Lipsia). In Italia è stato ospite delle maggiori orchestre ed enti lirici e di tutte le più importanti associazioni concertistiche. All’estero ha lavorato con numerose orchestre (Lucerne Festival Strings, Camerata Salzburg e Salzburg Chamber Soloists, RTVE Madrid, Filarmonica della Scala, OSNR Torino, Russian Chamber Philharmonic St. Petersburg, Dubrovnik Symphony Orchestra, Philarmonique de Nice, Prague Chamber Orchestra, Filarmonica Toscanini di Parma, etc.. con direttori quali Bellugi, Guidarini, Venzago, Luisi, Zedda, Manacorda, Panni, Burybayev, Pehlivanian, Gullberg Jensen, Nanut, Lu Ja, Justus Frantz, Baumgartner, Valdes, Renes, Bender, Bisanti, Ceccato, etc… La sua discografia comprende le Sonate di Cherubini, “The Scarlatti Restored Manuscript” che è risultato vincitore dell’ICMA 2014 nella categoria “Baroque Instrumental”; di Bach le “Invenzioni e Sinfonie” e “The Italian Bach”. Si dedica con passione alla musica da camera. Proficue sono state le collaborazioni con Prazak Quartet, Ughi, Antonella Ruggero, Quartetto Ysaye. Compositori come Vacchi, Boccadoro, Del Corno, gli hanno dedicato loro composizioni. Ha tenuto concerti in Spagna, Messico, Cuba, Corea, Svizzera, Polonia, Belgio, Russia e tournèe in Giappone, Lussemburgo, Spagna e Indonesia.

*****

«Scoperto» e «proposto» da sempre dalle «Serate Musicali». Ammiratore del grande sir Andras Schiff, ha – per «Serate Musicali» – creato il suo fondamentale “Ciclo Bach”, inventando così un Bach «Italiano». Ma la collaborazione con «Serate Musicali» è infinitamente più vasta e imprevedibile. Bacchetti è matematico e metafisico; il suo talento non è dunque sfuggito alle «Serate». Sufficientemente contro-corrente, è ospite di «Serate Musicali» dal 1998, per le quali detiene il RECORD STORICO di oltre 30 presenze.                                                                                                                                                                               (H.F.)

 

SI RACCOMANDA DI SPEGNERE TELEFONI CELLULARI

È VIETATO REGISTRARE SENZA L’AUTORIZZAZIONE DI ARTISTA E ORGANIZZAZIONE