Category Archives: Attività degli Amici

Eterne Armonie 2019

Rassegna di Cinema e Musica
Sesta edizione

Sala Cinema Università
Card. Giovanni Colombo
Piazza San Marco, 2, Milano
 
17-24- 31 gennaio
7 febbraio 2019, ore 19
 

Musica e compositori dall’Est Europa

 
A cura di Amici delle Serate Musicali
In collaborazione con Università Card. Colombo
 

Calendario

 

  • Giovedì 17 Gennaio  ore 19 – L’ETERNA ARMONIA (A Song to Remember) USA 1945, regia di Charles Vidor, con Paul Muni, Merle Oberon, Cornel Wilde, versione italiana, 113 minuti
  • Giovedì 24 Gennaio ore 19 – ESTASI (Song without End) USA 1960, regia di Charles Vidor e George Cukor, con Dirk Bogarde, Capucine, Geneviève Page, Patricia Morrison, versione italiana, 125 minuti
  • Giovedì 31 Gennaio ore 19 – KOLYA (Kolja) Repubblica Ceca 1995, regia di Jan Svěrák, con Andrej Chalimon, Zdenek Sverak, versione italiana, 105 minuti
  • Giovedì 7 Febbraio ore 19 – THE TREE OF LIFE (USA 2011), regia di Terrence Malick, con Brad Pitt, Sean Penn, Jessica Chastain, versione italiana, 134 minuti
  •  Mercoledì 20 febbraio ore 18,30, Spazio Fazioli – “a completamento del ciclo di lezioni di Luca Schieppati e del Festival, tutto dedicato ai musicisti dell’Est Europeo”  incontro dal titolo L’arte della fuga: un ritratto di Fryderik Chopin, con Luca Scarlini narratore e Maurizio Carnelli ali pianoforte

 

Ingresso libero

 

 

INFO: ufficiostampa@seratemusicali.it | Tel. +39 02 29408039

ETERNE ARMONIE 2018

ETERNE ARMONIE 2018 – Rassegna di Cinema e Musica  

Quinta edizione

Musica, compositori e interpreti dall’Austria

A cura di Amici delle Serate Musicali

In collaborazione con Institut Français Milano

  • Sala Cinema Università Card. Giovanni Colombo – Piazza San Marco, 2, Milano
  • Institut Français Milano – Corso Magenta, 63, Milano

Calendario

  • 17 gennaio – ore 19.00 – Sala Cinema dell’Università Card. Giovanni Colombo: La perdizione di Ken Russell biografia del compositore Gustav Mahler
  • 24 gennaio – ore 19.00 – Sala Cinema dell’Università Card. Giovanni Colombo: The Greatest Love and the Greatest Sorrow, prezioso film documentario di C. Nupen dedicato al grande compositore Franz Schubert
  • 27 Gennaio – ore 15.30 – Institut Français Milano: Arrivederci ragazzi di Louis Malle
  • 31 gennaio – ore 19.00 – Sala Cinema dell’Università Card. Giovanni Colombo: Alma di B. Beresfordbasato sulla vita della pittrice austriaca Alma Mahler Schindler
  • 7 febbraio – ore 19.00 – Sala Cinema dell’Università Card. Giovanni Colombo: Waltzes from Vienna (Vienna di Strauss) di Alfred Hitchcock

E’ in programma dal 17 gennaio al 7 febbraio 2018 presso la Sala Cinema dell’Università Card. Giovanni Colombo (Piazza San Marco, 2, Milano) e l’Institut Français Milano (Corso Magenta, 63) la quinta edizione della rassegna “Eterne armonie”, quest’anno declinata con il titolo “Musica, compositori e interpreti dall’Austria”, un omaggio alla musica austriaca attraverso una selezione di film documentari e di fiction che offrono un ritratto affascinante di musicisti e compositori.

La rassegna anche quest’anno è organizzata dall’Associazione Amici delle Serate Musicali, che affianca Serate Musicali nell’organizzazione di eventi musicali.

Inaugura la rassegna mercoledì 17 gennaio La perdizione di Ken Russell (1974), biografia del compositore austriaco ed ebreo Gustav Mahler che, per coltivare il sogno più ambizioso della sua carriera, rinnegò la sua fede e si convertì al cristianesimo, interpretato da un sofferente Robert Powell, con la partecipazione di   Georgina Hale nel ruolo della consorte e della cantante Dana Gillespie. Si prosegue mercoledì 24 gennaio con The Greatest Love and the Greatest Sorrow, prezioso film documentario di Christopher Nupen (1994) dedicato al grande compositore Franz Schubert, che visse solo della sua arte, senza appoggi e aiuti, morì giovane, e che godette di un unico concerto pubblico con la sua musica.

Sabato 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, in programma Arrivederci ragazzi di Louis Malle (1993) (per la colonna sonora), premiato con il Leone d’Oro alla 44a Mostra del Cinema di Venezia, ambientato in Francia nel Collegio dei Pascucci Scalzi di Fontainebleau nel gennaio del 1944, con musiche di Schubert e Saint-Saens nella colonna sonora, a sottolineare i passaggi più emotivi del film.

Si prosegue mercoledì 31 gennaio con Alma di Bruce Beresford (2oo1), basato sulla vita della pittrice austriaca Alma Mahler Schindler, una delle donne più importanti, attive e vitali del XX secolo, moglie di Gustav Mahler, di Walter Gropius e di Franz Werfel, e amante di Oskar Kokoschka.

Chiude la rassegna il 7 febbraio Waltzes from Vienna (Vienna di Strauss) di Alfred Hitchcock, (1934), tratto da una commedia musicale di grande successo in quegli anni, il cui protagonista è il giovane compositore Johann Strauss.

Ingresso libero

 

 

INFO: ufficiostampa@seratemusicali.it | Tel. +39 02 29408039

Pianista Jeffrey Swann

Amici degli Serate Musicali   e  Spazio Teatro 89

amici spazio-teatro-89

Serate Musicali e gli “Amici delle Serate Musicali, in collaborazione con Spazio Teatro 89,  celebrano il 400° anniversario di William Shakespeare con un Artista perfettamente a suo agio sia nella musica che nella letteratura, il poliedrico statunitense (milanese d’adozione) Jeffrey Swann, impegnato in un programma ispirato dai drammi del Bardo. I concerti di Swann sono sempre momenti di grande coinvolgimento per il pubblico, sia per il calore delle sue interpretazioni, sia grazie alla sua capacità di introdurre il repertorio eseguito con uno stile che unisce il brio di una conversazione all’efficacia di una guida all’ascolto in una ben calibrata alternanza di stimolanti riflessioni e brillante aneddotica.

Spazio Teatro 89 –  via Fratelli Zoia 89  – Milano

Domenica 23 ottobre 2016 – ore 17.00

Programma

Ludwig van Beethoven:  Sonata op. 31 n.2 «La Tempesta», Largo – Allegro; Adagio; Allegretto

Sergei Prokofiev: 8 Scene da «Romeo e Giulietta» op.75: Arrivo degli ospiti; Giulietta fanciulla; Maschere; Montecchi e Capuleti;  Frate Lorenzo; Mercuzio; Danza delle ragazze con i gigli;L’ultimo addio di Romeo e Giulietta

Bedřich  Smetana: «Macbeth e le Streghe»

Claude Debussy:   dai Préludes, Première livre: XI «La danse de Puck»

Franz Schubert /Franz Liszt: Ständchen dal Cimbelino di Shakespeare

Felix Mendelssohn /Franz Liszt: Marcia nuziale e danza degli elfi da «Sogno di una notte di mezz’estate»

Biglietti: Intero € 7,00 – Ridotto € 5,00

 

JEFFREY SWANN

Nato nel 1951 a Williams, in Arizona, Jeffrey Swann ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di quattro anni ed è stato allievo di Alexander Uninsky alla Southern Methodist University di Dallas. Ha conseguito il Bachelor, il Master e il Doctor of Music presso la Juilliard School, sotto la guida di Beveridge Webster e Adele Marcus. Numerosi sono i riconoscimenti ottenuti da Jeffrey Swann in campo internazionale, tra i quali sono da ricordare il 1. Premio alla I. edizione del Premio Dino Ciani al Teatro alla Scala di Milano, la medaglia d’oro al Concorso Reine Elisabeth di Bruxelles e il massimo dei riconoscimenti ai Concorsi Chopin di Varsavia, Van Cliburn, Vianna da Motta e Montreal. Da allora la sua carriera si è affermata con successo non solo negli Stati Uniti, ma anche in Europa: più volte ospite del Festival di Berlino, della serie “Grands Interpretes/ Quatre Etoiles” di Parigi, Swann ha suonato in tutte le principali città europee. Suona spesso anche in America latina e in Asia. Jeffrey Swann ha un vasto repertorio che comprende più di 60 concerti e opere solistiche, che vanno da Bach a Boulez e dall’integrale delle Sonate di Beethoven alle trascrizioni del tardo Ottocento. È inoltre un appassionato di letteratura e di arti visive ed è alla ricerca costante di nuove strade per dare ai suoi programmi un più profondo significato culturale. A questo scopo egli spesso propone programmi a tema e, quando ne ha l’opportunità, completa le sue esecuzioni con commenti e illustrazioni. Jeffrey Swann è anche apprezzato compositore: ha infatti studiato composizione con Darius Milhaud all’Aspen Music Festival, dove ho vinto il primo premio. Particolarmente interessato alla musica contemporanea, ha eseguito in prima mondiale la Seconda Sonata per pianoforte di Charles Wuorinen al Kennedy Center di Washington ed ha registrato per la Music & Arts varie composizioni contemporanee, tra le quali la Sonata nr. 3 di Boulez. Ha creato il Concerto per pianoforte e orchestra di Marco di Bari alla RAI di Torino. Suonerà l’integrale delle Françoise Variationen di Franco Donatoni in un récital alla Scala di Milano nel novembre 2011. Jeffrey Swann ha registrato per Ars Polona, Deutsche-Grammophon, RCA-Italia, Replica, Fonit-Cetra, Music & Arts, Arkadia e Agorá. Il suo CD The Virtuoso Liszt (per Music & Arts) ha vinto il Gran Premio della Liszt Society e il primo volume dell’integrale delle Sonate di Beethoven (per Arkadia/Agorá) è stato giudicato uno dei migliori dell’anno dal giornale Fanfare. Dal 2007 Jeffrey Swann è il Direttore Artistico del Festival Dino Ciani a Cortina d’Ampezzo; dal 2010 è Professore di pianoforte alla New York University; e dal 2013 è direttore artistico dei Concerti della Scuola Normale di Pisa. Jeffrey Swann è ospite di Serate Musicali dal 1975 ed è stato ospite di Spazio Teatro 89 in qualità di giurato del Premio Cherkassky 2010.

 

Vedi i prossimi concerti degli Amici

Vedi tutte le Attività degli amici