SCARLINI – FAORO – BONELLI

Quando:
24 Giugno 2022@9:00 pm
2022-06-24T21:00:00+02:00
2022-06-24T21:15:00+02:00
Dove:
Cascina Linterno
Via Fratelli Zoia
194
20152 Milano MI

Narratore LUCA SCARLINI

Flautista LAURA FAORO

Salterio BARBARA BONELLI

I semi di Petrarca: Musiche ispirate alla natura

VINCENZO GALILEI(1520 c.a. – 1591)
Romanesca

HENRY PURCELL (1659 -1695)
Aria

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685 – 1750)
Sonata in do maggiore 1033

ANONIMO DEL ‘600
La rosa nera

TRAD. INGLESE
Greensleeves

TURLOUGH O’ CAROLAN(1670 – 1738)
O’ Carolan Concert
Sonata per Eleanor Plunkett

TRAD. INGLESE
Scarborough of fair

TRAD. IRLANDESE
The last rose of summer

TRAD. IRLANDESE
Dunmore lassies / The foggy dew

TRAD.
Kesh Jig / Leitrim Fancy Jig


LUCA SCARLINI

Scrittore, drammaturgo per teatri e musica, performance artist, storyteller. Insegna tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino e ha collaborato con numerose istituzioni teatrali italiane e europee, tra cui il National Theatre di Londra, la compagnia Lod a Ghent, il Festival Opera XXI ad Anversa, La Batie e il Theatre Amstramgram a Ginevra. Scrive per la musica e per la danza: è stato consulente artistico del Festival MilanOltre al Teatro dell’Elfo di Milano.
È stato direttore artistico di TTv a Bologna, ha coordinato le attività della Capitale Mondiale del Libro a Torino presso lo spazio Atrium. Ha all’attivo una vasta attività come storyteller in solo e a fianco di musicisti, danzatori e attori, in teatri, musei e luoghi storici, con racconti per musei e esposizioni, lavorando tra l’altro con Bauer, Benvenuti, Botto, Bussotti, Chipaumire, Cortesi, Damerini, Della Monica, Dillon, Lan, Mesirca, Pozzi, Sangiovanni, Servillo, Toccafondi, Torquati, Veggetti, comparendo in festival in Italia (compare da molti anni nel programma di Festivaletteratura, Mantova). Voce di Radio Tre, ha condotto il programma Museo Nazionale, ha curato mostre sulla relazione tra arte, musica, teatro e moda.
Tra i suoi libri recenti sono da segnalare Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate (Guanda), dedicato alla moda in Vaticano, Un paese in ginocchio (Guanda), La sindrome di Michael Jackson (Bompiani), Andy Warhol superstar (Johan and Levi), Siviero contro Hitler (Skira), Memorie di un’opera d’arte (Skira), Conosci Milano (Clichy), Ziggy Stardust (add), Bianco Tenebra (Sellerio), Teatri d’amore (Nottetempo), L’ultima regina di Firenze (Bompiani). Collabora regolarmente con Serate Musicali – Milano.

LAURA FAORO

Flautista eclettica specializzata nel repertorio contemporaneo emerge sulla scena internazionale vincendo nel 2019 il Premio Stockhausen, mai conseguito prima da un flautista italiano, assegnatole dalla Fondazione Stockhausen per l’interpretazione di Kathinkas Gesang. Ha all’attivo in Italia e Europa un’intensa attività concertistica da solista: Teatro Lirico di Milano; MA/IN Festival; STEM and the City in diretta RAI; Estate Sforzesca; Festival Novecento; Festival Milano Musica; Festival Aperto; Centro d’Arte di Padova; Serate Musicali; Piccolo Teatro di Milano; LAC; RSI; Champ d’action; IIC di Stoccarda, Strasburgo e Melbourne. Collabora con AGON; Tempo Reale; A. Vidolin; MMT; Syntax Ensemble; mdi ensemble; Ensemble Horizonte; Blumine Ensemble; SIMC; Jeunesse Musicale; Morphosis Ensemble.
Suona stabilmente con il Trio Broz, R. Gottardi, S. Cignoli, il Quartetto Lunatico, il trio Merry Wives.
Si diploma al Conservatorio Verdi mentre consegue la laurea in Archeologia all’Università Cattolica di Milano entrambi cum laude e si specializza nel repertorio contemporaneo cum laude al CSI di Lugano con M. Caroli e poi con A. Morini.
Dal 2014 ha concepito e realizzato da performer vari progetti per valorizzare il linguaggio musicale contemporaneo unito ad altre forme artistiche ottenendo altri riconoscimenti.
Nel 2021 pubblica per Stradivarius il suo primo CD da solista Ceci n’est pas une flûte in collaborazione con AGON con vivo apprezzamento della stampa (Blow Up, Flute colours, Radio 3 Suite, 5 stelle da Amadeus, Classic Voice e MUSICA, di cui è disco del mese). Ė direttrice artistica del festival SPIRITO DEL TEMPO|Teatri del suono d’oggi, che debutta con l’edizione Stockhausen a Milano nel giugno’22. (www.laurafaoro.it)

BARBARA BONELLI

Inizia gli studi musicali prestissimo, diplomandosi in oboe con il massimo dei voti.
Affianca all’attività solistica la musica da camera e l’insegnamento dell’Educazione musicale presso scuole statali, collaborando inoltre con Enti lirici e sinfonici. Nei primi anni della sua carriera entra a far parte della Rotary Youth International Orchestra, dell’Orchestra Femminile Europea, dell’Orchestra Giovanile Italiana, superando l’audizione per ECYO (European Community Yout Orchestra).
Le sue collaborazioni proseguono con l’Orchestra Sinfonica di Torino della RAI, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra “G. Verdi” di Milano, l’Orchestra Stabile di Bergamo, l’Orchestra Milano Classica, l’Orchestra “I Pomeriggi Musicali” e I Solisti Veneti. Ha al suo attivo incisioni discografiche e registrazioni televisive per RAI e MEDIASET.
Dal 2003 si dedica anche ad attività di coordinamento: responsabile di produzione per l’Orchestra “G. Cantelli” di Milano e direzione didattica e artistica delle Scuole civiche di Pioltello e San Donato milanese. Affascinata da sempre dal suono della cetra (salterio ad accordi), si dedica al suo studio promuovendone la scoperta attraverso l’ascolto a tutti i livelli.

Condividi