Sir ANDRAS SCHIFF & COE

Quando:
7 Ottobre 2019@8:45 pm
2019-10-07T20:45:00+02:00
2019-10-07T21:00:00+02:00
Dove:
Sala Verdi del Conservatorio di Milano
via Conservatorio 12

CHAMBER ORCHESTRA OF EUROPE

Direttore e solista Sir ANDRAS SCHIFF

Programma
F. J. HAYDN
L’Isola disabitata, Ouverture
Concerto in re maggiore per pianoforte e orchestra, Hob:XVIII:11
Sinfonia n.88 in sol maggiore
F. MENDELSSOHN
Concerto n.1 in sol minore per pianoforte e orchestra op. 25
Sinfonia n.4  in la maggiore op.90 “Italiana”
 
Scarica il libretto di sala
 
Biglietti: Intero € 40,00 – Ridotto € 30,00
 
András Schiff (Pianoforte, Direttore d’orchestra))Nato a Budapest nel 1953, Sir András Schiff ha studiato pianoforte all’Accademia Ferenc Liszt con Pál Kadosa, György Kurtág e Ferenc Rados, per poi spostarsi a Londra e seguire gli insegnamenti di George Malcolm. Essendosi esibito con le più prestigiose orchestre del mondo e con i direttori più importanti, attualmente la sua attività si concentra principalmente sui recital solistici, sui concerti come solista-direttore e direttore.

A partire dal 2004, Sir András Schiff ha eseguito l’integrale delle Sonate di Beethoven in oltre venti città, tra cui Zurigo, dove il ciclo è stato registrato dal vivo per l’etichetta ECM. Altre incisioni per la medesima etichetta includono recital solistici incentrati su musiche di Schubert, Schumann e Janáček, oltre alle Partite, alle Variazioni Goldberg e al Clavicembalo Ben Temperato di Bach.

In anni recenti, l’esecuzione di musiche di Bach è diventata un appuntamento fisso ai BBC Proms di Londra. Inoltre, si esibisce regolamento ai Festival di Verbier e Baden-Baden, alla Wigmore Hall di Londra, al Musikverein di Vienna e alla Philharmonie de Paris, in tournée in Nord America e Asia e a Vicenza, dove è direttore artistico del Festival che si tiene ogni anno al Teatro Olimpico.

Vicenza è anche la sede della Cappella Andrea Barca, orchestra da camera fondata nel 1999 e formata da solisti di fama internazionale, cameristi e amici. L’orchestra si è esibita in sedi prestigiose quali Carnegie Hall, Festival di Lucerna e Mozartwoche di Salisburgo; progetti futuri includono una tournée in Asia e un ciclo di concerti in Europa con un programma dedicato ai Concerti per tastiera di Bach.

Sir András Schiff collabora regolarmente anche con la Chamber Orchestra of Europe, la Budapest Festival Orchestra e l’Orchestra of the Age Enlightenment. Nel 2018 gli è stato conferito il ruolo di Associate Artist con la OAE, rimarcando il suo interesse per le esecuzioni su strumenti d’epoca.

È costante il suo supporto ai giovani talenti, principalmente attraverso il progetto “Building Bridges” che da opportunità di esibirsi a promettenti giovani musicisti. Sir András Schiff insegna presso le Accademie Barenboim-Said e Kronberg e tiene numerose master-class. Nel 2017 è stato pubblicato dalla casa editrice Bärenreiter-Henschel il suo libro intitolato “Music Comes from Silence”, dissertazioni e conversazioni con Martin Meyer.

Tra i numerosi riconoscimenti attribuitigli si annoverano la Medaglia d’Oro della Fondazione Mozarteum (2012), il Cavalierato di Gran Croce dell’Ordine al merito di Germania (2012), la Medaglia d’oro della Royal Philharmonic Society (2013), il Cavalierato per i servizi resi alla musica (Regno Unito, 2014) e il Dottorato conferitogli dal Royal College of Music (2018).

 

Chamber Orchestra of Europe / COE © Julia Wesely

La Chamber Orchestra of Europe (COE) è stata costituita nel 1981 da un gruppo di giovani musicisti noti come membri della European Union Youth Orchestra (oggi EUYO). La COE è attualmente costituita da circa sessanta membri che sono impegnati in carriere internazionali individuali come solisti o primi strumentisti di orchestre nelle rispettive nazioni, come membri di famosi gruppi di musica da camera, insegnanti o professori di musica.

Sin dal principio, l’identità della COE è stata forgiata dalle collaborazioni con eminenti direttori d’orchestra e solisti. In primis, è stato Claudio Abbado a rivestire il ruolo di mentore fondamentale durante i primi anni. Il Maestro ha diretto la COE in rappresentazioni di opere quali Il viaggio a Reims e Il barbiere di Siviglia di Rossini e Figaro e Don Giovanni di Mozart, dirigendo inoltre numerosi concerti di opere, in particolare, di Schubert e Brahms. Anche Nikolaus Harnoncourt ha avuto un’influenza basilare nell’evoluzione della COE tramite le interpretazioni e registrazioni di tutte le Sinfonie di Beethoven, oltre che con produzioni liriche in occasione dei festival di Salisburgo, Vienna e Styriarte.

Attualmente la COE collabora a stretto contatto con Bernard Haitink, Sir András Schiff e Yannick Nézet-Séguin, tutti membri onorari dell’Orchestra. La stagione 2018/2019 vede la COE esibirsi con alcuni dei più importanti direttori e solisti del mondo, fra cui Pierre-Laurent Aimard, Janine Jansen, Leonidas Kavakos, Sir Antonio Pappano, Anna Lucia Richter, Robin Ticciati e Nikolaj Szeps-Znaider.

La COE mantiene una stretta collaborazione con il Lucerne Festival e con tante delle principali istituzioni concertistiche europee, fra cui la Philharmonie di Colonia, la Philharmonie Luxembourg, la Philharmonie di Parigi, il Concertgebouw di Amsterdam e l’Alte Oper di Francoforte. In collaborazione con la Kronberg Academy, la COE diventerà la prima orchestra ‘residente’ di sempre al futuro Casals Forum di Kronberg nel 2021.

Con all’attivo una discografia di più di 250 incisioni, i CD della COE hanno vinto numerosi riconoscimenti internazionali, fra cui due ‘Grammy’ e tre Premi ‘Record of the Year’ da parte della rivista Gramophone. Le registrazioni più recenti includono ‘Visions of Prokofiev’ con Lisa Batiashvili, che ha vinto un Opus Klassik, ‘La Clemenza di Tito’ di Mozart, il ‘Concerto per Pianoforte N. 20’ di Mozart con Seong-Jin Cho, tutte opere dirette da Yannick Nézet-Séguin, e il ‘Concerto per Violoncello’ di Schumann con Gauier Capuçon e diretto da Bernard Haitink.

Nel 2009 è stata fondata la COE Academy, con l’obiettivo di dare a un selezionato gruppo di straordinari studenti la possibilità di studiare con i principali musicisti della COE e, soprattutto, di andare in tournée con l’Orchestra.

La COE è un’orchestra a carattere privato che riceve prezioso sostegno in particolare dalla Gatsby Charitable Foundation e da altri ‘Amici’, fra cui Dasha Shenkman, il Sir Siegmund Warburg’s Voluntary Settlement, il Rupert Hughes Will trust, l’Underwood Trust, il 35th Anniversary Friends e gli American Friends.

Condividi