Violoncellista GIOVANNI SOLLIMA

Quando:
12 Ottobre 2019@9:00 pm
2019-10-12T21:00:00+02:00
2019-10-12T21:15:00+02:00
Dove:
Palazzo Santa Chiara - Tropea

Programma

«BA-ROCK CELLO»
Progetto coinvolgente e originale in cui il violoncellista compositore spazia da Bach, Hendrix, Ruvo, Dall’Abaco, The Slayer, Nirvana, Corbetta, Cohen a composizioni dello stesso Sollima.

 


GIOVANNI SOLLIMA

Violoncellista di fama internazionale è il compositore italiano più eseguito nel mondo da interpreti, quali Riccardo Muti, Yo-Yo Ma, Antonio Pappano, Daniele Gatti, Gidon Kremer, Mischa Maisky, Ivan Fischer, Viktoria Mullova, Ruggero Raimondi, Mario Brunello, Bruno Canino, Yuri Bashmet, Katia e Marielle Labeque, i Berliner Philharmoniker, le Orchestre della Scala, di Santa Cecilia e della RAI, la Chicago Symphony, la Royal Concertgebouw Orchestra, Il Giardino Armonico, I Turchini, L’Accademia Bizantina e – in altri ambiti – Patti Smith, Stefano Bollani, Larry Coryell, Mauro Pagani ed Elisa (protagonista della sua opera Ellis Island).
Per il cinema, il teatro, la televisione e la danza ha scritto musica per Peter Greenaway, John Turturro, Bob Wilson, Carlos Saura, Marco Tullio Giordana, Franco Battiato, Alessandro Baricco, Erri De Luca, Peter Stein, Lasse Gjertsen, Anatolij Vasiliev, Karole Armitage, Micha van Hoecke e Carolyn Carlson che, alla Biennale di Venezia, lo ha fatto suonare sul palco, in mezzo ai danzatori, avvalendosi del suo carisma scenico.
Lui stesso, in veste di solista o con gruppi strumentali di ogni genere, dal duo alla grande orchestra, ha presentato la sua musica nei maggiori teatri e auditorium di tutti i continenti. Si ricordano in particolare alcune prime mondiali nella sala grande della Carnegie Hall di New York e al Teatro alla Scala di Milano, nonché numerosi tour in Gran Bretagna, Olanda, Russia, USA, Canada, Cina, Giappone, Australia.

 
Dal 2010 insegna presso l’Accademia di Santa Cecilia, dove è stato insignito del titolo di Accademico. Nel 2012 ha fondato la formidabile orchestra dei 100 Cellos, che ha guidato in innumerevoli eventi in Italia e all’estero. Nel 2015 ha creato a Milano il “logo sonoro” di Expo e inaugurato il nuovo spazio museale della Pietà Rondanini di Michelangelo.
 
La sua discografia si è aperta nel 1998 con un cd commissionato da Philip Glass per la sua etichetta Point Music, al quale sono seguiti undici album monografici. Ha suonato nel Deserto del Sahara e sott’acqua in una gebbia siciliana e si è cimentato in Val Senales con un violoncello di ghiaccio a 3200 metri in un teatro-igloo. Nel 2017, per la Festa della Repubblica, ha eseguito, in diretta su Rai 1, un concerto al Quirinale di fronte ai Presidenti della Repubblica, della Camera e del Senato, e agli ambasciatori di tutti i Paesi del mondo. Nello stesso anno ha suonato anche al Ministero dell’Istruzione davanti a migliaia di giovani provenienti da tutta Italia e al Senato della Repubblica per il tradizionale concerto di Natale, nuovamente in diretta su Rai 1. Nel 2018, su commissione del Teatro alla Scala, ha composto le musiche per un melologo con Antonio Albanese su testo di Michele Serra.

 

Condividi