Duo ALDERIGHI & TRICK

Duo ALDERIGHI & TRICK

Quando:
5 Dicembre 2022@8:45 pm
2022-12-05T20:45:00+01:00
2022-12-05T21:00:00+01:00
Dove:
Sala Verdi del Conservatorio di Milano
via Conservatorio 12
Costo:
Intero €25,00 – Ridotto € 20,00
Contatto:
Biglietteria
02 29409724

«Natale I»

Duo pianistico Jazz PAOLO ALDERIGHI e STEPHANIE TRICK

“Itinerari di musica popolare americana: il jazz che ha influenzato i compositori classici”

Programma

NICK LA ROCCA (1889 -1961)
Fidgety Feet

SCOTT JOPLIN (1867/8 -1917)
Maple Leaf Rag
Binks’ Waltz

IRVING BERLIN (1888 -1989)
Alexander’s Ragtime Band

TRADIZIONALE
Just a Closer Walk With Thee

LOUIS ARMSTRONG (1900 -1971)
Swing That Music

PORTER GRAINGER (1891 -1948)
‘Tain’t Nobody’s Business If I Do

CLARENCE WILLIAMS (1898 -1965)
Cake Walking Babies From Home

WILLIAM CHRISTOPHER HANDY (1873-1958)
St. Louis Blues

EUBIE BLAKE (1883 -1983)
Love Will Find a Way / I’m Just Wild About Harry

THOMAS “FATS” WALLER (1904 -1943)
Ain’t Misbehavin’ / Black and Blue / Honeysuckle Rose

SHOLOM SECUNDA (1894 -1974)
Bei Mir Bistu Shein

DUKE ELLINGTON (1899 -1974)
Sophisticated Lady / It Don’t Mean a Thing (If It Ain’t Got That Swing)

GEORGE GERSHWIN (1898 -1937)
Medley da Un Americano a Parigi

 


Scarica il libretto di sala

 


Il jazz è una musica relativamente giovane (è passato poco più di un secolo dalla prima storica registrazione di musica jazz avvenuta nel 1917). In questo breve arco di tempo assistiamo ad una rapida evoluzione – favorita tra l’altro dagli sviluppi tecnologici che hanno reso possibile la distribuzione e diffusione della musica non più soltanto tramite partitura ma anche tramite disco – del linguaggio della musica jazz, da musica popolare a musica degna di essere studiata nei conservatori di tutto il mondo.
La ricchezza stilistica e il carattere innovativo della musica jazz derivano direttamente della peculiare storia degli Stati Uniti d’America e dall’incrocio di elementi di provenienza molto diversa (Europa, Africa, Centro e Sud America). Sarà proprio il risultato di questa originale fusione ad interessare Stravinski, Debussy, Ravel, Milhaud, …
Un viaggio musicale alle radici della musica popolare americana. Il repertorio si basa sul pianismo americano di primo Novecento e sul ricco patrimonio melodico della tradizione statunitense: il ragtime e la sua evoluzione nello stride piano, il blues e la canzone.
Paolo Alderighi & Stephanie Trick

DUO PIANISTICO PAOLO ALDERIGHI & STEPHANIE TRICK
Pionieri nell’uso del pianoforte a quattro mani nel jazz, Paolo Alderighi e Stephanie Trick hanno ottenuto ampio successo con i loro arrangiamenti di brani di “stride piano”, ragtime e boogie woogie, nonché di classici della Swing Era e di Tin Pan Alley. Nei loro progetti più recenti si sono concentrati sul repertorio dell’età d’oro di Broadway e del cinema hollywoodiano classico, poiché le canzoni scritte tra gli anni venti e sessanta del Novecento – periodo in cui i musical erano al centro della cultura popolare – rappresentano un importante traguardo in termini qualitativi per quanto riguarda la produzione americana di musica popolare (tali brani costituiscono il cuore del “Great American Songbook” e sono diventati importanti “standard” della musica jazz). Stephanie Trick (di St. Louis) e Paolo Alderighi (di Milano) si sono incontrati al festival pianistico di Boswil in Svizzera nel 2008 e nel 2010 hanno iniziato a collaborare a un progetto a quattro mani dedicato al jazz classico, preparando arrangiamenti di brani della Swing Era, oltre ad attingere al repertorio del ragtime e del blues.
Hanno esplorato la formula del duo a quattro mani su una tastiera, raramente utilizzato nel jazz, nei loro primi due album, Two for One (2012) e Sentimental Journey (2014). La loro collaborazione è proseguita con Double Trio Live 2015 e Double Trio Always (2016), registrati col classico organico del trio jazz (pianoforte, contrabbasso e batteria), ma con due pianisti invece di uno. Nel 2018 hanno pubblicato il loro primo album a due pianoforti, Broadway and More. Il loro ultimo progetto è un doppio album, I Love Erroll, I Love James P. (2020), dedicato alle composizioni di due leggendarie figure del pianoforte jazz, Erroll Garner e James P. Johnson.
Il duo si è esibito in molti festival e teatri negli Stati Uniti, in Europa e in Asia, tra cui il Gilmore Keyboard Festival, Jazz at Filoli, il Kobe Jazz Street Festival, il London Jazz Festival, l’Edinburgh Jazz & Blues Festival, l’Ascona Jazz Festival in Svizzera, il Silkeborg Riverboat Jazz Festival in Danimarca, il Bohém Ragtime & Jazz Festival in Ungheria, il Musical Instrument Museum di Phoenix, il Teatro Dal Verme di Milano, il Jazzland di Vienna, il Jazz Bistro di Toronto e altri jazz club, ottenendo ampi consensi di critica e pubblico. Paolo Alderighi si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e laureato con lode presso l’Università Bocconi in Management delle Arti, della Cultura e della Comunicazione dove dal 2008 è docente del corso “Music and Society”.
Stephanie Trick si è laureata con lode presso la University of Chicago con un Bachelor of Arts in musica. Stephanie Trick e Paolo Alderighi credono nell’importanza della divulgazione musicale e si esibiscono spesso in università e scuole. Hanno lavorato con varie istituzioni tra cui la Eastman School of Music, Mississippi University, Colburn School (Los Angeles), University of Santa Barbara, Syracuse University, Tokyo Nihon University, Tel Aviv Museum of Art e l’Università Bocconi di Milano.