Spazio Scopri COOP

Spazio Scopri COOP

Spazio Scopri COOP è un auditorium bello e funzionale, non lontano dal centro città e ben collegato dai mezzi pubblici; da sedici anni ospita una rassegna musicale in cui si alternano artisti di chiara fama, giovani emergenti e autorevoli musicologi, tutti calorosamente accolti ed applauditi da un pubblico competente, attento e affezionatissimo. Il programma di quest’anno si articola in 17 appuntamenti che confermano le linee guida già consolidate, nel segno della grande qualità degli interpreti e della massima varietà delle proposte.

I Concerti Coop, XVI Stagione

Spazio ScopriCoop, via Arona 15, Milano
dal 3 ottobre 2019 al 28 maggio 2020
Tutti gli appuntamenti iniziano alle ore 17

in collaborazione con

 

Programma

Feb
5
Dom
2023
MERRY WIVES TRIO @ Istituto Gaffurio
Feb 5@5:00 pm
MERRY WIVES TRIO @ Istituto Gaffurio

Laura FAORO, flauto

Maria CALVO, violoncello

Firmina ADORNO, pianoforte

“Musique Delicatessen”

Programma

Entrèes
W. A. MOZART
La Tartine du beurre per piano solo (1763?)

B. MARTINU
Trio per flauto, violoncello e pianoforte (1944)

Plat principal
M. LEVINAS
Froissement de l’aile per flauto solo

G. CRUMB
Vox Balenae per flauto, violoncello e pianoforte (1971)

Guarniture
B. TROMBONCINO
Fabbe e fasoi arr. per violoncello solo (1514 ca.)

Boisson
C. DEBUSSY
La Puerta del vino dai Préludes per piano solo (1913)

R. ANDREONI
Shakespeare Sonnets per flauto, violoncello e pianoforte (2016)

Dessert
O. HAMMERSTEIN – R. RODGERS
My favourite things, arr. per flauto, violoncello e pianoforte

H. MANCINI
Pie in the Face Polka, arr. per flauto, violoncello e pianoforte (1965)

 

Note al Menù:
Il programma – redatto come un autentico, prelibato menù alla francese – propone alcune “leccornie” musicali composte per il trio flauto, violoncello e pianoforte, che, una portata dopo l’altra, spaziano tra stili e generi diversi. Dal classicissimo Martinu al teatrale Crumb, fino al poetico Andreoni che rilegge in musica i Sonetti del grande Bardo, tre raffinate pagine di musica da camera sono qui incastonate tra stuzzicanti divagazioni verso il jazz e la musica da cinema e introdotte da chicche poco note come i brevi brani di Mozart e Debussy, tutti aventi come comune denominatore il tema della buona tavola, come catalizzatore di suoni e sapori.

Trio Merry Wives Ė un ensemble che spazia dal repertorio da camera classico a quello contemporaneo, con un’attenzione particolare al connubio tra aspetto performativo e teatrale. Fa il suo esordio al Piccolo Teatro Studio di Milano nel 2016, protagonista della pièce “The Merry Wives of William”, co-produzione del Piccolo Teatro e della compagnia Charioteer Theatre per la regia di L. Pasetti (attrice e regista che si è formata e ha lavorato con Strehler, Castri e Vassilev) e le musiche di R. Andreoni. Lo spettacolo ha avuto repliche per il Festival Shakespeariano di Bari e alla Sala Umberto di Roma, con ottimo riscontro di pubblico e della critica. Ha vinto inoltre il II° premio al Premio nazionale di Teatro Bonacina 2016, su 115 spettacoli in gara. Successivamente il Trio Merry Wives inizia una parallela attività concertistica, esibendosi tra gli altri presso il Circolo Filologico Milanese; Spazio Teatro ’89; in diretta radiofonica su Radio Popolare per Stratoclassica a Novecento Italiano; alla Casa Museo Boschi Di Stefano per Serate Musicali; il MaMu. Nel 2018 il Trio è selezionato per la residenza teatrale Carte Vive /Teatro in-folio 2018, per lavorare su un nuovo progetto di teatro musicale: Tre Sorelle da A. Cechov per la regia di L. Pasetti e le musiche R. Quindici.

Laura Faoro Flautista eclettica specializzata nel repertorio contemporaneo, emerge sulla scena internazionale vincendo nel 2019 il Premio Stockhausen, mai conseguito prima da un flautista italiano, assegnatole dalla Fondazione Stockhausen per l’interpretazione di KATHINKAs GESANG. Rivince il Premio Stockhausen l’edizione successiva nel 2022, in duo con R. Gottardi. Ha all’attivo un’intensa attività concertistica da solista: Teatro Lirico di Milano; MA/IN Festival; STEM and the City in diretta RAI; Festival Novecento; Milano Musica; Festival Aperto; Centro d’Arte di Padova; Serate Musicali; Teatro Arsenale; Piccolo Teatro; LAC e RSI (CH); Champ d’action e Art BASE (BE); Arsenale di Metz, Festival Acanthes; Kürten Sülztalhalle; IIC di Stoccarda, Strasburgo e Melbourne. Collabora con Tempo Reale; A. Vidolin; MMT; Syntax Ensemble; mdi ensemble; Ensemble Horizonte; Blumine Ensemble; SIMC; Jeunesse Musicale; Morphosis Ensemble. Suona stabilmente con il Trio Broz, R. Gottardi, S. Cignoli e il Duo Bonfanti. Si diploma al Conservatorio Verdi mentre consegue la laurea in Archeologia all’Università Cattolica di Milano entrambi cum laude e si specializza nel repertorio contemporaneo cum laude al CSI di Lugano con M. Caroli e poi con A. Morini. Dal 2014 ha realizzato da performer vari progetti per valorizzare il linguaggio musicale contemporaneo unito ad altre forme artistiche con diversi riconoscimenti. Nel 2021 pubblica per Stradivarius il suo primo CD da solista Ceci n’est pas une flûte in collaborazione con AGON con vivo apprezzamento della stampa (Blow Up, Flute colours, Radio 3 Suite, 5 stelle da Amadeus, Classic Voice e MUSICA, di cui è disco del mese). Ė direttrice artistica del festival SPIRITO DEL TEMPO|Teatri del suono d’oggi. www.laurafaoro.it

Maria Calvo Violoncellista milanese classe 1991, si è formata presso la Civica Scuola di Musica di Milano, diplomandosi presso il conservatorio B. Marcello di Venezia col massimo dei voti. Ha conseguito la laurea di II Livello in Violoncello Barocco presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara col massimo dei voti e la lode. Musicista eclettica, desiderosa di voler sperimentare repertori molteplici e linguaggi musicali contrastanti, fin dagli anni accademici porta avanti un’attività concertistica in Italia e all’estero in qualità di violoncellista barocca e moderna, in diverse combinazioni di attività solistiche, cameristiche ed orchestrali e spaziando dal repertorio barocco al classico e al contemporaneo. Collabora con Il Giardino Armonico e con altri ensemble di musica barocca. Dal 2012 al 2021 ha fatto parte dell’Accademia dell’Annunciata, con la quale ha realizzato negli ultimi anni diverse registrazioni discografiche insieme ad artisti quali Giuliano Carmignola, Mario Brunello, Andrea Mastroni. Ha partecipato alla registrazione di La Creazione di F.J.Haydn con Il Giardino Armonico (2019). Attualmente è docente di violoncello presso IES Abroad (Milano).

Firmina Adorno Inizia la formazione accademica a 12 anni e si diploma in pianoforte a pieni voti a 18 anni presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano e presso il Conservatorio Gesualdo da Venosa di Potenza. Nel 2014 si laurea in Economia Aziendale all’Università Bocconi di Milano e nel 2015 consegue a pieni voti il biennio di perfezionamento pianistico presso la Civica Scuola di Musica Abbado di Milano con P. Gilardi e, per musica da camera, con S. Costanzo. Ė poi selezionata per masterclass internazionali (musica da camera all’Académie Musicale de Villecroze, classe di J. Zoon; Contemporary Music Summer Academy, Linea Ensemble, Strasburgo; Divertimento Ensemble con M. G. Bellocchio; Accademia Pianistica Internazionale di Imola con R. Risaliti; Fondazione Musicale S. Cecilia di Portogruaro con il Trio di Parma). Si perfeziona inoltre con D. Cabassi, T. Larionova, B. Canino, B. Bekhterev e segue un corso di analisi e prassi esecutiva del repertorio contemporaneo presso il Conservatorio di Lugano con G. Verrando. Numerose sono le sue esibizioni come solista e in formazioni da camera in Italia e all’estero. Numerosi suoi allievi hanno superato con merito l’ammissione presso prestigiosi Istituti musicali, oltre a ottenere eccellenti riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali. Dal 2019 è inoltre consulente per Skill&Music, testata giornalistica attiva come agenzia di comunicazione e ufficio stampa per artisti, festival e istituzioni culturali.

Vespri d’organo in S.Alessandro – Febbraio 2023 @ Chiesa S. Alessandro
Feb 5@5:30 pm
Vespri d'organo in S.Alessandro - Febbraio 2023 @ Chiesa S. Alessandro

Organista: Mattia MARELLI

Programma

Georg Muffat(1653-1704)
Toccata octava

Dietrich Buxtehude (1637-1707)
Canzonetta in Sol maggiore BuxWV 172

Georg Muffat
Nova Cyclopeias Harmonica

J. S. Bach (1685-1750)
Preludio e fuga in re minore BWV 539

Georg Muffat
Passacaglia in sol minore

Dietrich Buxtehude
Toccata in Fa maggiore BuxWV 157

Organista: Mattia Marelli
Mattia Marelli ha intrapreso gli studi musicali alla Scuola Diocesana di Musica Sacra e Liturgia “Luigi Picchi” di Como. Ha poi proseguito lo studio dell’organo presso il Conservatorio di Como, dove ha ottenuto il Diploma Accademico di primo livello in Organo, con lode e menzione, ed il Diploma Accademico di secondo livello in Clavicembalo, con lode. In seguito ha approfondito lo studio della musica antica con Lorenzo Ghielmi presso la Civica Scuola di Musica di Milano, dove ha conseguito il Diploma in Organo con il massimo dei voti.
Nel 2017 si è classificato vincitore nel Concorso Organistico Internazionale “Fondazione Prioria della Torre” di Mendrisio e nel 2019 ha ottenuto il terzo posto al Concorso Organistico Internazionale “L. Folcioni” di Crema (IT).
Svolge attività concertistica soprattutto in Italia e in Svizzera, sia come solista sia in collaborazione con vari gruppi vocali e strumentali. Dal 2021 è docente di organo alla Scuola Diocesana di Musica Sacra e Liturgia di Como.
È organista della corale “Santa Maria dei Miracoli” del Santuario di Morbio Inferiore (CH) e della Parrocchia di S. Tommaso di Civiglio

Feb
6
Lun
2023
D. ALOGNA – E. PACE @ Sala Verdi del Conservatorio di Milano
Feb 6@8:45 pm
D. ALOGNA - E. PACE @ Sala Verdi del Conservatorio di Milano

«LO STRUMENTO DELL’ANNO»
«In collaborazione con CIDIM»

Violinista DAVIDE ALOGNA

Pianista ENRICO PACE

Programma

F. MARGOLA
Sonata n.1 per violino e pianoforte (prima esec. a Milano)

R. SCHUMANN
Sonata in la minore op.105

G. A. FANO
Pagine d’album op.2

C. FRANCK
Andantino quietoso op.6
Sonata in la maggiore

Feb
8
Mer
2023
LA MUSICA MIRACOLOSA @ Conservatorio di Milano – Sala Puccini
Feb 8@8:45 pm
LA MUSICA MIRACOLOSA @ Conservatorio di Milano - Sala Puccini

Pianista FRANCESCO NICOLOSI

Voce recitante STEFANO VALANZUOLO

«In memoria delle vittime della Shoah»

“LA MUSICA MIRACOLOSA”. STORIA DEL PIANISTA DEL GHETTO DI VARSAVIA
Testo di Stefano Valanzuolo

In collaborazione con il Consolato Generale delle Repubblica di Polonia in Milano e Comunità Ebraica di Milano

Programma
CLAUDE DEBUSSY
Clair de lune

WLADYSLAW SZPILMAN
Mazurka

Robert SCHUMANN
Adagio dalla Sonata n.2 op. 22, sol minore

FRYDERYK CHOPIN
Notturno in do diesis minore

SERGEJ RACHMANINOV
Preludio op.32 n.10

FRYDERYK CHOPIN
Variazioni su “Là ci darem la mano” dal Don Giovanni di Mozart op.2
Preludio op.28 n.4 in mi minore

Feb
9
Gio
2023
Trio SYNCHORDIA @ Biblioteca Affori di Villa Litta
Feb 9@5:45 pm
Trio SYNCHORDIA @ Biblioteca Affori di Villa Litta

ALESSANDRA AITINI, Flauto Traverso

FEDERICA MANCINI, Arpa

LORENZO LOMBARDO, Viola

«Flauto, viola e arpa, tra originali e trascrizioni»

Programma

Maurice Ravel (1875 – 1937)
Le Tombeau de Couperin (arr. Jocelyn Morlock per flauto, viola e arpa)
Prélude
Fugue
Forlane
Menuet
Rigaudon

Arnold Bax (1883 – 1953)
Trio Élégiaque per flauto, viola e arpa

Claude Debussy (1862 – 1918)
Sonata n. 2 in fa maggiore per flauto, viola e arpa L 145
Pastorale
Interlude
Finale


TRIO SYNCHORDIA

Il Trio nasce nel 2017 per la volontà dei suoi componenti di affrontare e approfondire, in vista delle celebrazioni per il centenario di Claude Debussy dell’anno seguente, il capolavoro cameristico dell’autore francese e parallelamente ad esso il repertorio per questo affascinante e raffinatissimo organico. La passione dei suoi componenti per gli intrecci tra le arti ha portato inoltre il gruppo a collaborare con danzatori ed attori nella realizzazione di spettacoli incentrati sui connubi musica/danza, musica/poesia, musica/ teatro, inserendosi con essi in alcuni tra i più importanti cartelloni musicali italiani (es. MantovaMusica, LuccaClassica, Festival della Piana del Cavaliere).
Degni di nota, in particolare, gli spettacoli “4 mai, mon cher”, realizzato nell’ambito del festival LuccaClassica 2019 in collaborazione con Amanda Sandrelli e Marco Brinzi, e “Children’s Corner – L’angolo di Gianni Rodari”, in collaborazione con Michele Pirani, in scena in vari teatri italiani nel corso del 2022. Accanto all’approfondimento del repertorio originale per flauto, viola e arpa, il Trio Synchordia porta avanti una capillare esplorazione nel campo della trascrizione e della musica contemporanea. Nel 2021 il Trio si è esibito per il Festival Ticino Musica nell’ambito di un concerto dedicato alla compositrice Sofia Gubaidulina. Per il 2022 è prevista la prima esecuzione assoluta di “Green Trio” di Andrea Portera.

ALESSANDRA AITINI

Flautista e ottavinista. Nell’ostinata convinzione che la bellezza salverà il mondo, vive la musica appassionatamente in ogni suo aspetto.
La ricerca del suono ideale, di un’armonia spirituale nel fare musica insieme, così come l’attività didattica svolta con dedizione, ispirano il suo essere musicista a 360° gradi.

FEDERICA MANCINI

Arpista di grande esperienza, vanta importanti collaborazioni sia a livello orchestrale che cameristico, nonché un’approfondita conoscenza del repertorio arpistico, con un occhio di riguardi e una peculiare duttilità nei confronti della musica contemporanea.
Affianca all’attività concertistica un’intensa e apprezzatissima attività didattica.

LORENZO LOMBARDO

Violinista di formazione e violista per scelta, ha collezionato nel corso degli anni esperienze cameristiche e orchestrali che ne fanno un musicista già esperto nonostante la giovane età. Apprezzato per la sua sensibilità musicale, vive ogni esperienza di musica di insieme come un viaggio in profondità nei segreti della partitura.

Feb
10
Ven
2023
A. BIDOLI – B. CANINO @ Salone d'Oro della Società del Giardino
Feb 10@9:00 pm
A. BIDOLI - B. CANINO @ Salone d'Oro della Società del Giardino

Violinista ALESSIO BIDOLI

Pianista BRUNO CANINO

“OMAGGIO A MILSTEIN”

Programma

G.TARTINI / F.KREISLER
Sonata per violino e basso continuo in sol minore, B. g5 “Il trillo del diavolo”

L. VAN BEETHOVEN
Sonata per violino e pianoforte n.9 in la maggiore op.47 “Kreutzer”

J. BRAHMS
Sonata per violino e pianoforte n.2 in la maggiore, op.100

M.RAVEL
Tzigane, Rapsodie de Concert

 

Obbligatoria la prenotazione all’indirizzo mail biglietteria@seratemusicali.it
Sono di rigore giacca e cravatta

Feb
12
Dom
2023
I SOLISTI DI MILANO CLASSICA @ Spazio Teatro 89
Feb 12@5:00 pm

Eleonora Matsuno e Ida De Vita, violino

Jamiang Santi e Claudia Brancaccio, viola

Cosimo Carovani e Fabio Mureddu, viooncello

Archi, amori e souvenir
Sestetti di Brahms e Tchaikovsky

PROGRAMMA

Johannes Brahms
Sestetto in sol maggiore op. 36

Piotr Ilich Tchaikovsky
Souvenir de Florence

in collaborazione con

Se nel concerto precedente Johannes Brahms era sicuramente a proprio agio nel condividere il palcoscenico con i beneamati Beethoven e Schubert, questa volta potrebbe invece manifestare qualche segno di nervosismo: tra Brahms e Tchaikovsky infatti non correva buon sangue (“Una mediocrità che si dà importanza da sola” aveva detto il Russo del Tedesco, che aveva replicato definendo le Sinfonie del primo“musica puzzolente” ). Ma noi li amiamo entrambi, e grazie all’entusiasmo e al virtuosismo dei Solisti di Milano Classica abbiamo pensato di proporre in un unico concerto due dei loro più straordinari capolavori: di Brahms il Sestetto op. 36, di Tchaikovsky il Souvenir de Florance. Il primo cela al suo interno una dedica, cifrata dalle note presenti nel nome “AGATHE”, ovvero Agathe von Siebold, per cui Brahms spasimò negli anni in cui componeva l’op.36. Il secondo è frutto dell’amore di Tchaikovsky.per l’arte e la natura del nostro Paese.
Entrambi, brani intrisi di intenso lirismo e di passionalità travolgente ed entrambi, vien da dire, musica da innamorati, adatta quindi per un San Valentino all’insegna della bellezza.

Feb
13
Lun
2023
S. & L. KHACHATRYAN @ Sala Verdi del Conservatorio di Milano
Feb 13@8:45 pm
S. & L. KHACHATRYAN @ Sala Verdi del Conservatorio di Milano

«LO STRUMENTO DELL’ANNO»
«IL GENIO È DONNA»

Violinista SERGEI KHACHATRYAN

Pianista LUISINE KHACHATRYAN

Programma
J. S.BACH
Partita n. 2 per violino solo (ca. 1717)

F. SCHUBERT
Sonata per violino e pianoforte n. 4 (1817)

C. DEBUSSY
Sonata per violino in Sol minore (1917)

O. RESPIGHI
Sonata per violino in Si minore (1917)

Feb
14
Mar
2023
Viaggio in Italia: Trieste @ Sala del Grechetto
Feb 14@6:00 pm

Narratore LUCA SCARLINI

Clarinetto SELENE FRAMARIN

Pianoforte ALFONSO ALBERTI

PROGRAMMA
«Viaggio in Italia: Trieste»
di Fausta Cialente “Le quattro ragazze Wieselberger”

Ferruccio Busoni
Elegia BV 286 per clarinetto e pianoforte

Johann Sebastian Bach
dalla Suite n. 3 per violoncello: Bourrée (elaborazione per clarinetto basso di Selene Framarin)

J. S. Bach/ F. Busoni
ch ruf’ zu dir per pianofort

Johann Sebastian Bach
“dalla Suite n. 3 per violoncello: Courante
(elaborazione per clarinetto basso di Selene Framarin)”

Ferruccio Busoni
“dalla Suite BV 88 op.10 per clarinetto e pianoforte:
Improvvisata (Impromptu)
Barcarola
Danza campestre
Tema variato


LUCA SCARLINI, scrittore, drammaturgo per teatri e musica, performance artist, storyteller. Insegna tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino e ha collaborato con numerose istituzioni teatrali italiane e europee, tra cui il National Theatre di Londra, la compagnia Lod a Ghent, il Festival Opera XXI ad Anversa, La Batie e il Theatre Amstramgram a Ginevra. Scrive per la musica e per la danza: è stato consulente artistico del Festival MilanOltre al Teatro dell’Elfo di Milano.
È stato direttore artistico di TTv a Bologna, ha coordinato le attività della Capitale Mondiale del Libro a Torino presso lo spazio Atrium. Ha all’attivo una vasta attività come storyteller in solo e a fianco di musicisti, danzatori e attori, in teatri, musei e luoghi storici, con racconti per musei e esposizioni, lavorando tra l’altro con Bauer, Benvenuti, Botto, Bussotti, Chipaumire, Cortesi, Damerini, Della Monica, Dillon, Lan, Mesirca, Pozzi, Sangiovanni, Servillo, Toccafondi, Torquati, Veggetti, comparendo in festival in Italia (compare da molti anni nel programma di Festivaletteratura, Mantova). Voce di Radio Tre, ha condotto il programma Museo Nazionale, ha curato mostre sulla relazione tra arte, musica, teatro e moda.
Tra i suoi libri recenti sono da segnalare Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate (Guanda), dedicato alla moda in Vaticano, Un paese in ginocchio (Guanda), La sindrome di Michael Jackson (Bompiani), Andy Warhol superstar (Johan and Levi), Siviero contro Hitler (Skira), Memorie di un’opera d’arte (Skira), Conosci Milano (Clichy), Ziggy Stardust (add), Bianco Tenebra (Sellerio), Teatri d’amore (Nottetempo), L’ultima regina di Firenze (Bompiani). Collabora regolarmente con Serate Musicali – Milano.

SELENE FRAMARIN, da alcuni anni indirizza la sua attività allo studio dell’aspetto corporeo del fare musica: gesto, fisicità, potenzialità performative del repertorio, fino al vero e proprio teatro musicale. Esplorando le relazioni fra letteratura musicale e varie forme di teatro, realizza spettacoli che si muovono fra suono, mimo e parola, come Harlekin, composizione di Karlheinz Stockhausen per un unico clarinettista-mimo-danzatore; Masked Music, esperimento sulla musica d’oggi e varie forme di maschera; Quella volta che Ulisse, spettacolo musicale sull’Odissea in duo con il pianista Alfonso Alberti; l’Ombra, storytelling per clarinetti e loop station.
Si è diplomata in clarinetto con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Milano, si è perfezionata in Teatro Musicale presso la Haute Ecole des Arts de Berne e nel repertorio contemporaneo presso la Lucerne Festival Academy. Ha studiato teatro di movimento con Giovanni Fusetti e Matteo Destro presso Helikos, International School of theatre Creation a Firenze. Lavora a contatto con noti compositori: hanno scritto per lei Roberto Andreoni, Daniele Bravi, Carlo Galante, Gabriele Manca, Marco Molteni, Riccardo Panfili, Maurizio Pisati, Yoichi Sugiyama, Enrico Intra. Ha tenuto concerti alla Philarmonie Luxembourg, Fondazione Guggenheim (Venezia), Torino Jazz Festival, Lucerne Festival, Salle Pleyel (Parigi), Sala Yamaha (Yokohama), France Télévisions (Strasburgo), Festival Borealis (Bergen), Tiroler Festspiele Erl, Milano Musica, MITO, Accademia Filarmonica Romana.
Ė stata docente del Conservatorio Nazionale Edward Said in Palestina, artista volontaria nelle missioni al confine turco-siriano di Clowns Without Borders e crede nel significato civile del fare musica, testimonianza tangibile del pensiero intorno alla realtà.

Feb
16
Gio
2023
U. UGHI – L. BARTELLONI @ Sala Verdi del Conservatorio di Milano
Feb 16@8:45 pm
U. UGHI - L. BARTELLONI @ Sala Verdi del Conservatorio di Milano

«LO STRUMENTO DELL’ANNO»
«I GRANDI INTERPRETI»

Violinista UTO UGHI

Pianista LEONARDO BARTELLONI

Programma

T.A.VITALI
Ciaccona

J.S. BACH
Dalla “Partita in re minore” Ciaccona per violino solo

A. DVORAK
4 Pezzi romantici op.75

M. DE FALLA
Suite popolare spagnola

C. SAINT SAENS
Rondò capriccioso”

Prossimi eventi