PLAYTOY ORCHESTRA

PLAYTOY ORCHESTRA

Quando:
27 Febbraio 2022@5:30 pm
2022-02-27T17:30:00+01:00
2022-02-27T17:45:00+01:00
Dove:
Sala Verdi del Conservatorio di Milano
via Conservatorio 12
Costo:
Intero: 10€ – Ridotto giovani/anziani : 5€ – Riduzione Scuole 5€
Contatto:
Biglietteria
02 29409724

«Concerto di Carnevale per grandi e piccini»

PLAYTOY ORCHESTRA

Direzione e giocattoli Fabrizio CUSANI
Organo e giocattoli Giulio VETRONE
Organo Bontempi Jacopo CERULO
Percussioni toy Gianpasquale CUSANO
Fisarmonica toy Rocco CALO’
Batteria toy Giuseppe CARUSO
Chitarra/basso toy Gioele CERULO

Programma

J. STRAUSS figlio
“Annen Polka” op.117

V.BOGATYREV
“Masha e Orso”: Tema

G. BIZET
Da “Carmen”: “Ouverture

G. ROSSINI
Da “Guglielmo Tell” Ouverture e Finale

A.W. KETELBEY
“In un mercato persiano”

L.V.BEETHOVEN → P. PRADO
Medley: “Sinfonia n.5 in do minore op.67” → “Mambo n.5”

J. OFFENBACH
Da “Orfeo all’Inferno”: “Can-can”

A. PIAZZOLLA
“Libertango”

D. SHOSTAKOVICH
Da “Suite per orchestra jazz n.2”: “Valzer”

P. M. NARRO
“Espana Cani”

P.I. CIAIKOVSKI
Da “Lo Schiaccianoci”: “Danza della Fata Confetto”

W. A. MOZART
Serenata in sol maggiore K.525 “Piccola Serenata notturna”

F.X.GRUBER
Stille Nacht (Astro del ciel)

J. STRAUSS padre
“Marcia di Radetzky”

L.V. BEETHOVEN
Da “Sinfonia n.9”: “Inno alla gioia”

Scarica il libretto di sala


La PLAYTOY ORCHESTRA è la prima band al mondo che suona attraverso l’utilizzo esclusivo di strumenti giocattolo Bontempi e di altri giocattoli in grado di emettere suoni. Questo dona alla band un’immagine ludica e umoristica oltre che una timbrica assolutamente originale.
La varietà di strumentini a percussione di plastica e cartone, la stravaganza dei suoni delle tastierine, della fisarmonica, degli xilofonini e dei pupazzi di gomma, hanno indirizzato la band, sin dal suo esordio nel 2003, verso un genere brillante, che esaltasse gli arrangiamenti, i suoni e le melodie e che potesse far presa su grandi e piccini, su intenditori di musica e sugli ascoltatori più distratti: la Lounge Music.
Dunque colonne sonore di film indimenticabili, jingles pubblicitari di successo.
La band, composta da 7 elementi, unisce al suo repertorio, nuovi esperimenti ritagliati sulle note di alcune tra le più conosciute composizioni di musica classica, passando dall’easy jazz a Rossini, Morricone, Mozart, Vittorio Monti, Beethoven, Brahms e Johann Strauss in chiave easy leastining.


Musicisti e giocattoli:

Fabrizio Cusani: Direttore della Playtoy Orchestra:voci, fischio, fischietti e pupazzi di plastica, pianino di Charlie Brown, xilofonino, chitarrina
Roberto Polcino: Fisarmonichetta, organo Bontempi
Antonio Maria Boscaino: Chitarra basso toy
Gianpasquale Cusano
: Percussioni di plastica e cartone toy
Fabiano Fasoli: Organo Bontempi, pupazzi di plastica e xilofono giocattolo
Marco Pietrantonio: Batteria toy
Giorgio Stefanelli: Organo Bontempi


“To play”, “jouer”, “spielen” – giocare e suonare: in moltissime lingue questi due verbi coincidono, ricordandoci che la relazione tra musica e gioco è strettissima. Ma “to play” può indicare anche l’azione di mettere in scena, interpretare, rappresentare uno spettacolo. Tre significati in uno, legati dalla creatività e dall’invenzione. La Playtoy Orchestra fa proprio queste tre cose insieme, regalandoci uno spettacolo nel quale si gioca con la musica e, soprattutto, dove i musicisti suonano veri giocattoli.
Organi e pianole Bontempi, tamburi, batterie sassofoni di plastica, xilofoni con una sola ottava di estensione e mini chitarre ma anche fischietti, pupazzi di gomma e un coniglietto percussionista alimentato a pile. Alzi la mano chi non ha avuto un da piccolo almeno uno di questi giocattoli: ma è possibile suonarli per creare della “vera” musica?
Questa è l’originale sfida dell’ensemble, unico nel suo genere, formato da sette strumentisti che hanno messo insieme il loro talento e i loro giocattoli per creare una nuova band e una nuova idea di spettacolo. Il repertorio della Playtoy Orchestra è vastissimo: dai grandi classici della musica colta, con Rossini, Mozart, Beethoven e Strauss padre e figlio in prima linea, alle grandi colonne sonore di Morricone e Nino Rota, fino al samba, alla bossa nova, all’easy jazz e, perché no, ai più orecchiabili jingle della pubblicità.
Dalla sua nascita nel 2002, la Playtoy Orchestra ha fatto furore in Italia e in tutto il mondo con il suo ironico strumentario, il suo timbro brillante e i ritmi travolgenti, spesso coinvolgendo il pubblico più giovane nella performance.
La filosofia della band è infatti proprio questa: rompere le barriere tra musica “seria” e gioco, tra generi musicali “colti” e pop, tra esecutori e pubblico, stimolando i bambini a un ascolto attivo e ad avvicinarsi senza paura anche al repertorio considerato più difficile.
Sara Schinco